“Terrore suicida” presentazione del libro di Fabio Dei

terrore suicida
terrore suicida

Giovedì 30 marzo 2017 alle ore 17:30 presso la Sala di lettura della Fondazione Luigi Micheletti (in via Cairoli 9 a Brescia) si terrà la presentazione del libro di Fabio Dei “Terrore suicida”.
Ne discuterà con l’autore Roberto Cammarata (Università di Milano).

Mostra internazionale Libri antichi e di pregio

Autografo di Napoleone Bonaparte datato 1 796 uno dei primissimi documenti firmati in qualità di comandante dell'Armata d'Italia
Autografo di Napoleone Bonaparte datato 1 796 uno dei primissimi documenti firmati in qualità di comandante dell’Armata d’Italia

Dal 24 al 26 marzo 2017 torna la Mostra Internazionale Libri Antichi e di Pregio a Milano nella sua quinta edizione organizzata da ALAI – Associazione Librai Antiquari d’Italia in collaborazione con ILAB – International League of Antiquarian Booksellers con il supporto di AbeBooks e il patrocinio del Comune di Milano, della Città metropolitana e della Camera di Commercio di Milano, all’interno del prestigioso Salone dei Tessuti, a due passi dalla Stazione Centrale del capoluogo lombardo.

Per tre giorni, la grande mostra-mercato, che grazie al successo delle precedenti edizioni si è riconfermata come il più importante evento del mercato librario d’antiquariato in Italia, metterà a disposizione di un pubblico variegato, composto da collezionisti, esperti bibliofili e appassionati della carta stampata, un’ampia scelta di manoscritti antichi e straordinari libri miniati, pregiati incunaboli, stampe e documenti rari, introvabili prime edizioni e molte altre meraviglie provenienti dal passato.

Un vero e proprio patrimonio su carta che, scandagliando le più diverse tematiche umanistiche e scientifiche, accompagnerà i visitatori in un viaggio costituito da innumerevoli narrazioni ricche di cultura e bellezza.

Dario Del Bufalo e Vittorio Sgarbi raccontano i “Murrina Vasa”

Murrina Vasa
Murrina Vasa

Di che materiale erano fatti i famosi, costosissimi e ambiti Murrina Vasa, il top del lusso nella Roma imperiale? Sull’argomento si sono succedute nei secoli le interpretazioni più varie.

Nel suo ultimo libro, Murrina Vasa. A luxury of Imperial Rome, Dario Del Bufalo fa il punto della questione giungendo a una conclusione chiara e inequivocabile.
Il libro, edito dall’Erma di Bretschneider, sarà presentato martedì 14 marzo alle 18,30 a Palazzo Caetani Lovatelli.

A raccontarci il mistero dei vasi murrini, il lusso esasperato e la raffinata civiltà del mondo che li produsse, interverranno, insieme all’autore, Vittorio Sgarbi e Raniero Gnoli, uno dei massimi esperti di marmi e pietre da decorazione del mondo antico.

L’argomento dei Murrina Vasa è stato oggetto di diffusa trattazione da parte degli scrittori latini. Ne hanno parlato Properzioe Giovenale e – con eloquente precisione – Plinionel XXXVII libro della NaturalisHistoria.

Le descrizioni dettagliate, le cronache e gli aneddoti non sono però riusciti a chiarire ai posteri un punto fondamentale: cos’era la Murrha?

Nel tentativo di rispondere a questa domanda, gli studiosi si sono accapigliati per secoli, sfornando le ipotesi più varie e bizzarre. Qualcuno ha pensato che la preziosa materia si identificasse col marmo, altri con l’alabastro.

Si è parlato di fluorite,vetro, porcellana, conchiglia, ambra, mirra, diaspro e chi più ne ha più ne metta, ma nessuna ipotesi è mai risultata del tutto convincente e attendibile.

La soluzione del mistero arriva in un volume di Dario Del Bufalo, frutto di una lunga ricerca condotta attraverso la completa disamina delle fonti e la ricognizione degli oggetti antichi realizzati in materiali preziosi conservati nei musei e nelle raccolte di tutto il mondo.

Nell’opera, edita dall’Erma di Bretschneider, sono per la prima volta repertoriati più di 300 esemplari di vasi murrini conservati nelle collezioni pubbliche e private di tutto il mondo, tra essi un capolavoro delle arti applicate di tutti i tempi: la strabiliante Tazza Farnese, oggi conservata a Napoli presso il Museo Archeologico Nazionale

La Scala per Arturo Toscanini

Chailly-Riccardo-2017
Chailly-Riccardo-2017

Arturo Toscanini nasce a Parma il 25 marzo 1867.
Il programma di iniziative del Teatro alla Scala, per celebrare i 150 anni dalla nascita e i 60 dalla scomparsa del grande direttore, culmina nel concerto diretto proprio il 25 marzo da Riccardo Chailly, ma si apre già il 21 marzo con l’inaugurazione della mostra “Arturo Toscanini. La vita e il mito di un maestro immortale” a cura di Harvey Sachs e Franco Pulcini presso il Museo Teatrale alla Scala.

La mostra è realizzata insieme a Rizzoli Libri Illustrati, editore del volume dal medesimo titolo curato dal professor Marco Capra, e interamente sponsorizzata da Salini Impregilo. Nel corso dell’inaugurazione verrà proiettato un video sulla vita del Maestro Toscanini, curato dal biografo Harvey Sachs.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 22 marzo, mentre il volume sarà già in libreria dal 16 marzo.
La settimana successiva seguiranno presentazioni del libro ed eventi negli Stati Uniti presso la Library of Congress e alla Union Station di Washington (27 e 28 marzo) e Rizzoli Bookstore di New York (29 marzo), tutti realizzati da Salini Impregilo in collaborazione con l’Ambasciata Italiana a Washington e con la partecipazione dei Cameristi della Scala.

In libreria: Tex e Dampyr

Tex
Tex

A distanza di solo un mese dall’uscita dell’albo conclusivo in edicola, viene pubblicata -in volume cartonato- l’edizione da libreria della storia più attesa dell’anno. Parliamo di Tex. Il ritorno di Yama, il libro che narra le vicende di uno degli avversari più malvagi, spietati e imprevedibili di Tex e che sarà in fumetteria (dal 22 febbraio) e in libreria (dal 23 febbraio) per la gioia dei fan.

I lettori più fedeli lo ricorderanno: avevamo conosciuto Blacky Dickart, o per meglio dire il malefico Yama, signore della morte, nel lontano 1971, quando Tex ebbe modo di incontrare il figlio di Mefisto in una storica, eccezionale avventura firmata da Gian Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini.

Le arti magiche di Yama erano all’inizio una pallida ombra di quelle del padre, ma ora Dickart, che si trova a girovagare con la madre Myriam e fa il lanciatore di coltelli, è in attesa di un segno e ha fame di vendetta… è così che un tornado risveglia in lui lo spirito paterno e nuovi tremendi poteri.

Ma per Mauro Boselli questo mese le novità non sono finite. Nascono infatti proprio dalla penna dei due creatori, Mauro Boselli e Maurizio Colombo, cinque storie dedicate al temibile cacciatore di vampiri Harlan Draka, che saranno in libreria e in fumetteria negli stessi giorni di Tex grazie all’uscita del volume Dampyr. I maestri della notte.

A disegnare le storie di questo volume, due degli artisti più rappresentativi della serie, Luca Rossi e Maurizio Dotti (quest’ultimo anche autore della copertina): i due, con i loro bianchi e neri contrastati, hanno saputo rendere con grande efficacia le atmosfere drammatiche e cupe delle sceneggiature di Boselli e Colombo, che firmano anche due articoli a introduzione del volume.

Nel frattempo, per i seguaci di Martin Mystère, le Nuove Avventure a Colori è arrivato anche in fumetteria e libreria La melodia che uccide, il quarto volume della saga dedicata al giovane Detective dell’impossibile di Alfredo Castelli. Tra quelle righe, le prove di una cospirazione su scala mondiale, ordita da una organizzazione segreta denominata… gli Uomini in Nero!

Tutti i titoli da libreria di Sergio Bonelli Editore sono indicati a questo link:
http://www.sergiobonelli.it/sezioni/3460/in-libreria

Le prossime uscite in libreria sono costantemente aggiornate qui:
http://www.sergiobonelli.it/sezioni/3461/prossimamente-in-libreria