“Loving Vincent”al cinema: si replica il 20 novembre

LovingVincent_POSTER_REPLICA
LovingVincent_POSTER_REPLICA

Nexo Digital e Adler Entertainment sono orgogliose di annunciare che in soli tre giorni, il 16, 17 e 18 ottobre, Loving Vincent ha conquistato il botteghino italiano raccogliendo oltre 130 mila spettatori, superando Blade Runner e diventando il film evento più visto di sempre in Italia.

In tutti e i tre giorni di programmazione Loving Vincent ha di fatto rappresentato il 50% degli incassi totali di tutti i cinema italiani. 283 sale, di cui tantissime in sold out, hanno decretato un successo oltre le aspettative per il primo lungometraggio interamente dipinto su tela, scritto e diretto da Dorota Kobiela & Hugh Welchman e già vincitore del Premio del Pubblico all’ultimo Festival d’Annecy.

Distribuito da Nexo Digital e Adler Entertainment, il film è stato accolto con entusiasmo dal pubblico delle sale che è rimasto incantato dalle migliaia di immagini create nello stile di Vincent van Gogh realizzate da un team di 125 artisti che hanno lavorato anni per arrivare a un risultato originale e di enorme impatto. Per questo è stata programmata una replica in contemporanea nazionale per lunedì 20 novembre per tutti i cinema italiani che vorranno aderire all’iniziativa (elenco delle sale a breve su www.nexodigital.it)

Loving Vincent è un lungometraggio poetico e seducente che mescola arte, tecnologia e pittura: 94 quadri di van Gogh sono stati riprodotti in una forma simile a quella originale e più di 31 dipinti sono stati rappresentati parzialmente.
Loving Vincent è distribuito da Nexo Digital e Adler Entertainment in collaborazione con i media partner Radio DEEJAY, Sky Arte HD e MYmovies.it nell’ambito del progetto de La Grande Arte al Cinema.

Dove non ho mai abitato

dove non ho mai abitato locandina
dove non ho mai abitato locandina

Il regista PAOLO FRANCHI incontra il pubblico di Anteo Palazzo del Cinema mercoledì 18 ottobre alle ore 20.00. L’incontro, moderato da Alessandra de Luca, introdurrà la proiezione del film DOVE NON HO MAI ABITATO, con Emmanuelle Devos e Fabrizio Gifuni.

Francesca, cinquant’anni, è l’unica figlia di Manfredi, un famoso architetto che da quando è vedovo abita a Torino e che lei va a trovare solo in rare occasioni. Francesca da molti anni vive a Parigi con la figlia ormai adolescente e con il marito Benoît, un finanziere sulla sessantina dal carattere introverso ma molto protettivo e paterno con lei.

Dopo essere stato vittima di un infortunio domestico, Manfredi, per avere per un po’ di tempo la figlia al suo fianco a Torino, le chiederà di fare le sue veci nel progetto di una villa su un lago per una giovane coppia di innamorati.

Francesca si ritroverà così a collaborare con il ‘delfino’ del padre, Massimo, un uomo sulla cinquantina che ha basato tutta la sua vita sulla sua carriera di architetto, tanto che il legame con la sua compagna, Sandra, prevede che entrambi mantengano i propri spazi di autonomia e indipendenza.

Dopo un primo approccio difficile, tra Massimo e Francesca piano piano nasce una grande sintonia professionale e un sentimento che li porterà, forse per la prima volta, a confrontarsi veramente con se stessi e i loro più autentici destini…

“Seven Sisters”

SEVEN SISTERS_POSTER
SEVEN SISTERS_POSTER

In un futuro non così distante, sovrappopolazione e carestia hanno costretto i governi a mettere in atto la drastica politica del Figlio Unico. Sette sorelle (Noomi Rapace), assolutamente identiche, sono quindi costrette a vivere un’esistenza nascosta, perseguitate dall’Ufficio per il Controllo delle Nascite.

L’Ufficio, diretto dalla spietata Nicolette Cayman (Glenn Close), impone un rigoroso programma famigliare che le sorelle riescono astutamente ad eludere assumendo, a turno, l’identità di una sola persona: Karen Settman.

Istruite dal nonno (Willem Dafoe), che le ha cresciute e chiamate Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato e Domenica, ognuna di loro può uscire di casa solo un giorno alla settimana con l’identità di Karen che le accomuna.

Le sette sorelle sono, però, libere di essere loro stesse solo nella prigione del loro appartamento.
Tutto procede fino a che, un giorno, Lunedì non fa più ritorno a casa…

L’uomo di neve

locandina l'uomo di neve
locandina l’uomo di neve

Il film è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo del premiato autore norvegese Joe Nesb.

Sulle tracce del primo serial killer ufficiale della Norvegia.

Un film di Tomas Alfredson.  Con Michael Fassbender, Rebecca Ferguson, Charlotte Gainsbourg, Val Kilmer, J.K. Simmons, Chloë Sevigny, James D’Arcy, Toby Jones.

Uscita giovedì 12 ottobre 2017 – Genere: Drammatico

Luca Seta nel cast di: “”Nove Lune e mezza”

Luca Seta_foto di Gianluca Saragò_
Luca Seta_foto di Gianluca Saragò_

In attesa del suo nuovo album di inediti in uscita a novembre, LUCA SETA torna al cinema nel cast di “NOVE LUNE E MEZZA”, il nuovo film di Michela Andreozzi con Claudia Gerini, Lillo Petrolo, Giorgio Pasotti, Michela Andreozzi e Stefano Presi, che sarà nelle sale dal 12 ottobre.

Luca Seta, pseudonimo di Luca Barbareschi, nasce a Borgosesia (VC) il 9 giugno 1977. A 15 anni inizia a suonare la chitarra, interessandosi successivamente anche alla recitazione. Dopo tre anni di odontoiatria, si iscrive a un corso di recitazione teatrale a Milano. A quel primo corso di recitazione seguiranno altri corsi, stages e laboratori, tra i quali uno di canto e uno di teatro-danza. Dopo aver frequentato il laboratorio permanente su Shakespeare diretto da Mamadou Dioume, e dopo aver seguito un percorso di formazione con Danio Manfredini, nel 2003 debutta a teatro, e di lì a breve esordisce anche al cinema e in televisione, in spot e sceneggiati.