Allarme Nomofobia, la dipendenza da smartphone è una malattia

nomofobia2016
nomofobia2016

Si tratta del timore ossessivo di non essere raggiungibili al telefono cellulare. È molto simile a tutte le dipendenze, in quanto causa delle interferenze nella produzione della dopamina, neurotrasmettitore che regola il circuito celebrale della ricompensa. Secondo gli esperti la maggior parte delle persone colpite sarebbero giovani adulti con bassa autostima e problemi nelle relazioni sociali.

Ansiosi per la batteria del cellulare scarica, nervosi per l’esaurimento del credito telefonico o agitati per la mancanza della rete. L’ossessione per lo smartphone, definita dagli esperti “Nomofobia”, oggi colpisce milioni di persone in tutto il mondo compresi molti italiani, notoriamente sempre attaccati al telefono.

Secondo i dati diramati dell’Università di Granada, la fascia di età più colpita sarebbe quella tra i 18 e i 25 anni,giovani adulti con bassa autostima e problemi nelle relazioni sociali, che sentirebbero il bisogno di essere costantemente connessi e in contatto con gli altri attraverso il telefono cellulare.

Nonostante i sintomi siano molto simili a quelli dell’ansia, uno studio condotto da ricercatori dell’Università Federale di Rio de Janeiro sembra indicare che la Nomofobia sia da considerare una dipendenza patologica piuttosto che un disturbo d’ansia.

E nonostante ci siano all’attivo ancora un numero ridotto di ricerche sul tema, già nel 2014 gli italiani Nicola Luigi Bragazzie Giovanni Del Puente, studiosi dell’Università di Genova, avevano proposto di inserire la Nomofobia nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Ma come si cura questa patologia?

Secondo gli esperti lo psicodramma è la terapia ideale per guarire da questa sindrome. Un approccio ‘creativo’ che si manifesta con la messa in scena di una situazione attraverso verbalizzazione ed azione. Una terapia di gruppo che, attraverso il Teatro della Spontaneità – lo psicodramma ideato da Moreno –su realizza un lavoro di gruppo che sfrutta la messa in scena del proprio vissuto per una rielaborazione.

Libera emozioni che sono legate al vissuto quindi aiuta la presa di coscienza di contenuti latenti.

 

Moglie e Marito

locandina moglie e marito
locandina moglie e marito

Il viaggio incredibile e sorprendente che Sofia e Andrea saranno costretti a fare nella vita del partner; esperienza che li cambierà per sempre.

Una commedia divertente che conserva un fondo (anche doloroso) di verità e genera spunti di riflessione sui ruoli di genere.

Un film di Simone Godano.  Con Pierfrancesco Favino, Kasia Smutniak, Valerio Aprea, Sebastian Dimulescu, Gaetano Bruno, Francesca Agostini, Paola Calliari, Marta Gastini.

Uscita mercoledì 12 aprile 2017
Genere: Commedia

News da Italo

italogo
italogo

Italo lancia Italo Go, una serie di servizi ideati per agevolare gli spostamenti e i soggiorni di coloro che scelgono Italo per viaggiare attraverso l’Italia. Coloro che sceglieranno di viaggiare con Italo avranno d’ora in poi la possibilità di completare il proprio viaggio prenotando i servizi di Italo Go offerti in collaborazione con partner specializzati come Hertz, Booking.com,GoOpti, Autostradale, Parcel Scout, Getyour Guide e Travelmar.

La partnership conHertz offre il servizio di autonoleggio a prezzi vantaggiosi per tutti gli iscritti al programma Italo Più, con possibilità di accumulare punti extra. In questo modo Italo premia i suoi viaggiatori più affezionati offrendo la possibilità di avere un’auto a disposizione a prezzi convenienti direttamente in stazione.

Italo Go prevede vantaggi anche per chi sceglie una struttura su Booking.com prenotando tramite il sito hotel.italotreno.it. Booking.com regala infatti due voucher del valore di 20 euro ciascuno per l’acquisto di biglietti Italo, ogni 1.000 euro per soggiorni in hotel e strutture prenotate dal portale.

L’offerta è riservata ai clienti Italo Più che, in fase di prenotazione, dovranno inserire il proprio codice cliente.
Per agevolare gli spostamenti dei viaggiatori, Italo Go dà la possibilità di prenotare anche i trasferimenti con GoOpti, il servizio di transfer attivo 7 giorni su 7 che permette di giungere direttamente in stazione partendo da casa, dall’ufficio o da un qualsiasi altro luogo a scelta del viaggiatore.

Oltre al classico servizio di transfer individuale, con GoOpti puoi scegliere di condividere il tuo viaggio con altre persone a tariffe estremamente convenienti.
Con Italo Go è facile organizzare anche i propri spostamenti dalla stazione all’aeroporto.

Grazie alla partnership con la società Autostradale, i viaggiatori di Italo potranno prenotare il proprio trasferimento semplicemente con un click utilizzando il servizio Airport Bus Express, disponibile dalla stazione di Milano Centrale verso gli aeroporti di Milano e dalla stazione di Firenze Santa Maria Novella verso l’aeroporto di Pisa.

Per i viaggiatori di Italo sarà ora più facile anche scegliere e prenotare le visite turistiche grazie alla partnership con Get Your Guide, la piattaforma online più grande al mondo su cui prenotare tour, attività e attrazioni nelle città scelte come meta dei propri viaggi. Dal “salta la coda” ai musei Vaticani al giro in gondola a Venezia, numerose sono le attività prenotabili dalla piattaforma.

Italo Gopermette di partire senza pensieri, grazie alla partnership con Parcel Scout, il servizio online di spedizione bagagli che libera il viaggiatore da ogni peso, assicurando prezzi convenienti e soluzioni personalizzate con consegna del proprio bagaglio a destinazione entro 48 ore.

Italo Go agevola anche la prenotazione degli spostamenti via mare verso la Costiera Amalfitana grazie alla collaborazione con Tra.Vel.Mar., la compagnia di navigazione che con le sue imbarcazioni accompagna i turisti nel cuore dei centri della Costiera: Cetara, Maiori, Minori, Amalfi e Positano. Questa soluzione permette di evitare il traffico stradale e di raggiungere la destinazione prescelta nel modo più rapido e comodo.

Prenotare i servizi di Italo Go è facilissimo: dopo aver effettuato l’acquisto del biglietto di Italo, nella pagina “Conferma Acquisto” è presente l’area dedicata a Italo Go, cliccando sul servizio desiderato si viene indirizzati automaticamente sul sito del Partner per poter finalizzare la prenotazione. In questo modo Italo mette a disposizione un ventaglio di servizi per garantire ai suoi viaggiatori un’esperienza di viaggio completa e soddisfacente.

Teatro Carcano: Filarmonica Gioachino Rossini “Rossini in viaggio”

Filarmonica G Rossini
Filarmonica G Rossini

Sabato 22 aprile 2017 alle 20,30 la prestigiosa Filarmonica Gioachino Rossini di Pesaro diretta dal maestro Donato Renzetti sarà ospite del Teatro Carcano con il secondo e ultimo appuntamento di ROSSINI IN VIAGGIO. Sul palco insieme ai musicisti, Silvia Colombini (soprano) e Antonio Olivieri (voce recitante).

Nato nel 2016 da un’idea dello stesso maestro Renzetti, il progetto ROSSINI IN VIAGGIO è unpercorso affascinante attraverso le immortali pagine del “Cigno di Pesaro”che tocca le città che hanno conosciuto ed acclamato il grande compositore. Il progetto prevede la registrazione integrale delle Sinfonie in ordine cronologico associata alla lettura delle lettere che il Maestro scrisse proprio in relazione alle Sinfonie e alle loro esecuzioni.

Il concerto è organizzato in collaborazione conDebra Italia Onlus, un’associazione non a scopo di lucro chedal 1990 si occupa diEpidermolisi Bollosa (EB), una malattia genetica rara e cronica per la quale non esiste ad oggi alcuna cura e che in Italia colpisce 1 bambino su 82.000.

La missione dell’associazione è quella di promuovere attività di assistenza socio sanitaria, diffondere la conoscenza tra malati, familiari e medici e promuovere la ricerca sull’EB. Il Comitato Direttivo di Debra Italia Onlus è composto principalmente da malati o genitori di bambini gravemente malati di EB. Per maggiori informazioni www.debraitalia.com

TEATRO CARCANO – corso di Porta Romana, 63 – Milano
info@teatrocarcano.com – www.teatrocarcano.com

Gianluigi Toccafondo. L’immagine in movimento” – Galleria Civica di Modena

images-vernice-fresca-
images-vernice-fresca-

Gianluigi Toccafondo. L’immagine in movimento
9 aprile – 20 agosto 2017
inaugurazione 8 aprile ore 18.00

Galleria Civica di Modena
Palazzina dei Giardini, corso Canalgrande, Modena

Inaugura sabato 8 aprile alle ore 18.00 alla Palazzina dei Giardini della Galleria Civica di Modena la mostra personale L’immagine in movimento di Gianluigi Toccafondo, artista poliedrico, pittore, illustratore e cineasta.

Nelle cinque sale dell’antica serra ducale saranno allestite circa 1000 opere che ripercorrono in particolare l’attività legata alla produzione di animazioni dell’artista sammarinese, dal 1989 al 2017.

«Il mio lavoro nasce all’interno del cinema – spiega Toccafondo – non ho quasi mai disegnato su carta bianca, parto sempre da un’immagine, spezzoni di film o scene girate da me con l’aiuto di operatori; faccio migliaia di fotografie, stampo su carta o su fotocopie, ci dipingo sopra con colori acrilici, matite o altro e modifico continuamente l’immagine fino a cambiare quasi completamente quella originaria; filmo i disegni con una verticale tradizionale in pellicola 35 mm e vedo il risultato in proiezione. Il risultato finale è un film d’animazione che conserva un movimento reale».

Il percorso di mostra, attraverso un flusso continuo di sequenze che partono dalle prime sperimentazioni fino agli ultimi disegni pensati per il Teatro dell’Opera di Roma e per il Bologna Jazz Festival, presenta diverse serie di disegni, la maggior parte dei quali utilizzati per la realizzazione di sequenze animate, cortometraggi, sigle per la televisione e il cinema, pubblicità e video-clip.

Nella cupola della palazzina verrà inoltre presentata una nuova opera, la sequenza di disegni realizzati per illustrare il racconto inedito di Ugo Cornia dal titolo Favola del gattino che voleva diventare il gatto con gli stivali, che sarà oggetto di un libro d’artista pubblicato in occasione della mostra.

Solo l’ultimo capitolo di una serie di lavori dedicati all’illustrazione di testi letterari, come nel caso delle invettive di Antonio Delfini, dell’Orlando Furioso e del mondo favolistico de Lo cunto de li cunti dello scrittore napoletano Gianbattista Basile.

Durante l’evento inaugurale sarà aperta al pubblico la sala conferenze della Bibioteca Delfini, in corso canalgrande 103 dove Gianluigi Toccafondo ha realizzato nel 2009 l’affresco digitale dedicato ad Antonio Delfini i cui originali sono esposti in mostra, nella sala sarà inoltre proiettato un filmato che racconta le fasi creative e di allestimento dell’insolita opera.