Milano: Car sharing – ‘station based’

car-sharing
car-sharing

Maggiori opportunità per lo sviluppo del car sharing ‘station based’, il sistema di auto condivise a postazione fissa, regolamentazione degli spazi pubblici per gli stalli di sosta e apertura ai privati per la gestione del servizio, con nuove modalità quali quella aziendale e condominiale. Questi gli elementi principali delle linee guida definite oggi dall’Amministrazione e che saranno oggetto di un bando a offerta economica più vantaggiosa che sarà reso pubblico nei prossimi mesi.

Il car sharing è oggi a Milano uno strumento efficace di mobilità pubblica, particolarmente esteso e utilizzato quello in modalità ‘free floating’, ora il Comune vuole dare ulteriore sviluppo a quello ‘station based’ e favorire in particolare chi intende fornire il servizio con veicoli elettrici ma anche i privati che mettano a disposizione dei loro utenti stalli interni.

Il car sharing ‘station based’, proprio perché fa uso di una postazione fissa, è più facilmente prenotabile anche con tempi più lunghi, si presta a sostituire flotte aziendali e a diventare un servizio messo a disposizione di grandi realtà condominiali. In particolare può avere un grosso sviluppo grazie all’utilizzo delle App e a trovare posto in spazi privati, anche reti di parcheggi interni alla città, da qui l’apertura a realtà private.

Fra le altre linee guida delle quali dovrà tenere conto il bando: il servizio di car sharing pubblico dovrà avere una flotta minima di 100 veicoli e quello privato condominiale o aziendale di 10, i servizi dovranno essere sempre esercitati esclusivamente all’interno degli stalli a disposizione del gestore con la possibilità, incentivata grazie ad agevolazioni tariffarie, di allargarsi ai comuni dell’Area Metropolitana, naturalmente in accordo con le amministrazioni interessate.

Le linee guida definiscono un canone mensile per ogni auto della flotta di car sharing pari a 60 euro che copre in modo forfettario le spese di utilizzo di strisce gialle e blu e l’ingresso in Area C. Due i lotti di assegnazione composti da 151 stalli ciascuno e dislocati in 100 località distribuite sul territorio cittadino.

La base d’asta per l’assegnazione di ciascun lotto è di 5.996 euro al mese. Sarà possibile installare punti di ricarica elettrica nelle aree in concessione anche aperti alla collettività. È previsto un incentivo pari a uno sconto del 4% sul canone per ogni punto di ricarica pubblico installato.

Milano – strisce blu: nuove tariffe della sosta

sosta strisce blu
sosta strisce blu

Come annunciato nei mesi scorsi saranno attive da domani, mercoledì 3 maggio, le nuove tariffe della sosta negli stalli contrassegnati dalle strisce blu a partire da alcune località all’interno della Cerchia dei Bastioni.

Il provvedimento era stato varato per contenere la congestione del traffico nell’area urbana e contrastare l’innalzamento delle polveri sottili prodotte dall’uso dei veicoli privati, per favorire un migliore utilizzo degli stalli tenendo conto del valore del suolo pubblico e della necessità di renderlo più disponibile a tutti i cittadini e non solo all’ingombro dei veicoli privati che invece possono fruire dei parcheggi disponibili nelle strutture.

Quindi più spazio per i mezzi collettivi, sharing mobility, veicoli elettrici e a due ruote e più rastrelliere per le biciclette.

Si ricorda che sono esentati dal pagamento della sosta in strada i residenti che possono parcheggiare gratuitamente negli spazi regolamentati.

Queste le strade interessate alla variazione da domani: corso di Porta Romana, corso Europa, corso Italia, corso Magenta, corso Venezia, largo Augusto, largo Victor de Sabata, largo Maria Callas, largo Francesco Richini, piazza Castello, piazza Tommaso Edison, piazza Mentana, piazza Salvatore Quasimodo, piazza S. Stefano, piazza Santi Pietro e Lino, piazza Velasca, piazzale Luigi Cadorna, piazzetta Umberto Giordano, via Alberico Albricci, via Flavio Baracchini, via Bocchetto, via Brisa, via Caminadella, via Cesare Correnti, via dei Giardini, via della Posta, via delle Ore, via Durini, via Fatebenefratelli, via Foro Buonaparte, via Luigi Illica, via Giovanni Lanza, via Larga, via Alessandro Manzoni, via Giuseppe Mengoni, via Mercato, via Molino delle Armi, via Monte di Pietà, via Gaetano Negri, via Pietro Paleocapa, via Paolo da Cannobio, via Francesco Pecorari, via Pontaccio, via Porlezza, via Romagnosi, via S. Clemente, via S. Maria Valle, via S. Sofia, via S. Tecla, via S. Vito, via Tivoli, via Giuseppe Verdi, via Pietro Verri, via Verziere, via Fernanda Wittgens.

Nei prossimi giorni, progressivamente, saranno cambiati i cartelli della sosta di tutte le strade interne alla Cerchia dei Bastioni e successivamente anche quelli delle vie esterne fino al completamento di tutta la città. Contestualmente alle nuove indicazioni saranno attivate le nuove tariffe fino al completamento entro l’estate degli 83mila stalli contrassegnati dalle strisce blu.

All’interno della Cerchia dei Bastioni la tariffa passa da 2 euro/ora per le prime 2 ore e 3 euro nelle successive, a 3 euro/ora le prime 2 ore e 4,50 euro per le ore successive nelle ore diurne dalle 8,00 alle 19,00, tutti i giorni. Per le ore notturne, dalle 19.00 alle 24.00: da 2 euro/ora le prime 2 ore e poi gratis a 3 euro/ora nelle prime 2 ore e poi gratis.

Per quanto riguarda la sosta singola, la revisione va nella direzione di disincentivare la lunga permanenza. Vengono sempre favoriti gli abbonamenti, in particolare l’incremento è pari a zero per l’abbonamento integrato sosta/Atm e per l’abbonamento agevolato per chi svolge servizi di pubblica utilità nella cerchia dei Bastioni.

Nella cerchia dei Bastioni, per quanto riguarda l’abbonamento agevolato mattutino (dalle 8.00 alle 15.00) si passa da 70 a 80 euro al mese e da 700 a 800 euro all’anno; l’abbonamento agevolato serale (14.00-24.00) passa da 70 a 80 euro/mese e da 700 a 800 euro/anno. L’abbonamento per l’intera giornata passa da 120 a 140 euro al mese e da 1.200 a 1.400 all’anno.

Milano – News Atm: Bus privato contro tram

pullman-tram-milano
collisione tra pullman-tram-milano

Secondo le prime ricostruzioni e testimonianze sull’incidente di questo pomeriggio all’incrocio di via Farini con viale Stelvio, un bus privato ha attraversato con semaforo rosso l’incrocio e, dopo aver superato con manovra vietata dal codice stradale alcuni mezzi pubblici e privati, ha speronato un tram della linea 4 diretto a Parco Nord, facendolo inevitabilmente deragliare dai binari. Alcuni feriti a bordo,  già soccorsi dal 118.

Trasporto aereo: differiti gli scioperi

aereo_atterraggio-
aereo_atterraggio-

Con propria ordinanza, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, in attuazione dell’art. 8 della Legge 146/90 e successive modifiche, ha ordinato il differimento ad altra data dei seguenti scioperi:

– sciopero del personale non dirigente dipendente della Società Enav, per il giorno 21 aprile 2017, durata 8 ore – dalle ore 10.00 alle ore 18.00, proclamato dall’Organizzazione Sindacale Fata Cisal;

– sciopero del personale in servizio presso l’Aeroporto di Roma Fiumicino e dipendente delle Società Aviation Services, Aviapartner Handling, WFS Ground Handling, Consulta, GH Aircraft Cleaning Services, LP Industrial, On Board Catering, AYS, Full Cleaning, AC95 SP, per il giorno 21 aprile 2017, durata 8 ore – dalle ore 10.00 alle ore 18.00 – proclamato dalle Organizzazioni Sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporto Aereo;

– sciopero del personale dipendente della Società Enav in servizio presso l’ACC di Padova, per il giorno 21 aprile 2017, durata 4 ore – dalle ore 13.00 alle ore 17.00 – proclamato dalla R.S.A. Padova ACC Unica;

– sciopero generale dei lavoratori del comparto aereo, aeroportuale ed indotto degli Aeroporti per il giorno 21 aprile 2017, durata 8 ore – dalle ore 10.00 alle ore 18.00 – proclamato dall’Organizzazione Sindacale Cub, con adesione dell’Organizzazione Sindacale Cub Trasporti;

– sciopero del personale in servizio presso l’Aeroporto di Roma Ciampino e dipendente della Società Aviation Services, per il giorno 21 aprile 2017, durata 4 ore – dalle ore 12.00 alle ore 16.00 – proclamato dalle Organizzazioni Sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporto Aereo;

–  sciopero del Personale Navigante della Società Meridiana Fly per il giorno 21 aprile 2017, durata 4 ore – dalle ore 12.00 alle ore 16.00 – proclamato dall’Organizzazione Sindacale Apm;

– sciopero del Personale Navigante ( Piloti e Assistenti di Volo ) dipendente della Società Alitalia SAI per il giorno 21 aprile 2017, durata 8 ore – dalle ore 10.01 alle ore 17.59 – proclamato dall’Organizzazione Sindacale Confael Assovolo Trasporto Aereo;

– sciopero del personale dipendente del Gruppo Alitalia per il giorno 21 aprile 2017, durata 8 ore – dalle ore 10.00 alle ore 18.00 – proclamato dall’Organizzazione Sindacale Usb Lavoro Privato.

Il provvedimento si è reso necessario ed urgente allo scopo di evitare un pregiudizio grave ed irreparabile al diritto di libera circolazione costituzionalmente garantito.
Pertanto, nella giornata di venerdì 21 aprile saranno garantiti voli regolari.

Cedimento rampa di accesso tangenziale di Fossano

Logo MIT
Logo MIT

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sta predisponendo l’istituzione di una commissione ispettiva di esperti del dicastero per analizzare e valutare quanto accaduto sulla Tangenziale di Fossano, con il cedimento della struttura di una rampa di accesso alla tangenziale stessa. Il decreto di nomina verrà firmato dal Ministro Graziano Delrio.