Banda musicale di Bollate

Comune Bollate
Comune Bollate

Bollate: Manifestazione di interesse per la costituzione di una Banda Musicale a Bollate

Una Banda musicale di Bollate per la promozione e diffusione della musica attraverso uno strumento della tradizione. È questo il desiderio dell’Amministrazione Comunale che ha pubblicato una manifestazione di interesse sul tema. Le associazioni interessate potranno presentare domanda entro l’11 settembre 2017.

“Desideriamo far rinascere la Banda musicale della nostra città – spiega il Sindaco Francesco Vassallo – perché riteniamo sia importante recuperare un’importante pezzo della nostra tradizione musicale locale. Per l’Amministrazione, inoltre, è utile avere un Corpo musicale locale per le proprie manifestazioni, sia istituzionali che ludiche. Infine pensiamo sia utile anche ai fini dell’educazione musicale dei giovani, per incrementare il gusto all’ascolto e, perchè no?, di pratica strumentale”.

A questo proposito, l’Amministrazione chiederà alla neonata banda la disponibilità ad organizzare nelle scuole secondarie di primo grado iniziative in campo musicale

A favore della nascita del Corpo musicale il Comune ha previsto un contributo una tantum di 10mila euro per le prime spese quali: divise, strumenti musicali, spartiti. Inoltre metterà a disposizione i locali ldel’ex scuola di via Ospitaletto a Cascina del Sole come sede. Ci sarà poi un contributo annuale, determinato di volta in volta, per le attività che la Banda svolgerà sul territorio e iper le ricorrenze civili.

Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire allo Sportello Polifunzionale del Comune di Bollate entro le ore 12,00 del 11 settembre 2017. Le associaizoni interessate dovranno essere composte prevalentemente da cittadini bollatesi e avere un adeguato curriculum musicale,

Per la valutazione delle proposte arrivate, verrà istituita una Commissione apposita, con la presenza di un commissario con adeguata qualifica in ambito musicale.

Trasporto scolastico Bollate

Scuolabus

Bollate: Trasporto scolastico, il punto dell’Amministrazione comunale

Si sono svolti il 4 e 11 luglio scorso due incontri, voluti dall’Assessore alle Politiche educative e dell’infanzia Salvatore Leone, con i cittadini interessati al servizio di trasporto scolastico. Ecco gli esiti.
.
“Entrambi gli incontri – spiega l’Assessore leone – sono stati positivi e costruttivi e hanno visto una partecipazione motivata dei genitori che, in modo argomentato e propositivo, hanno fatto domande sull’organizzazione del servizio per il nuovo anno scolastico, sull’andamento delle iscrizioni e sulle nuove tariffe deliberate dalla Giunta comunale. Il confronto si è svolto in un clima di ascolto, di rispetto reciproco e senza preclusioni o reticenze. Possiamo dunque dirci molto soddisfatti del dialogo che si è aperto”.

Ecco i principali spunti emersi:

I genitori hanno chiesto la massima attenzione nella scelta degli accompagnatori che dovranno, nel corso dell’anno, mantenere essere collaborativi sia con i genitori che con gli alunni, soprattutto nelle fasi di consegna all’arrivo a scuola.

Sul tema iscrizioni si è comunicato che il trend di iscritti, in data 11 luglio, è in linea con i passati anni scolastici. È quindi certo l’avvio delle Linee 1 del mattino e 3 del pomeriggio, riservate alle scuole primarie.

Risultano ancora insufficienti, invece, le iscrizioni alla Linea 2 di mezzogiorno per le primarie e delle Linee 4 e 5 delle scuole medie, per le quali rimane comunque ancora aperta la possibilità di attivazione del servizio. Per queste linee, è stata decisa la possibilità di poter presentare la domanda di iscrizione, senza effettuare il pagamento, così da avere il tempo di verificare, nel corso di mesi estivi, l’effettivo numero di persone interessate. Solo al raggiungimento di almeno 10 utenti, minimo previsto per l’attivazione, verrà chiesto il pagamento della retta agli interessati;

Sulle nuove tariffe, il Sindaco Vassallo e l’Assessore Leone hanno previsto la possibilità di pagamento dilazionato, suddividendo la somma in due rate: la prima al momento dell’iscrizione e la seconda entro la fine di febbraio 2018. “Questo – spiegano gli Amministratori – per alleggerire il carico del costo sulle famigliee distribuire la spesa e i costi del servizio in due momenti diversi”.

Tra le altre regole definite, la conferma della presentazione dell’ISEE da parte dei lavoratori autonomi, per la definizione della tariffa annuale in base alla fascia di reddito, consegnando soltanto la certificazione dell’anno scorso. Le famiglie che iscrivono più alunni al trasporto scolastico, potranno usufruire del Quoziente famiglia con una riduzione per il secondo e gli altri figli a seguire. La tariffa viene dimezzata nel caso di utilizzo del solo viaggio di andata o di ritorno.

Al secondo incontro hanno partecipato anche il Sindaco, Francesco Vassallo, e il responsabile dell’Ufficio scolastico del Comune di Bollate, Alessandro Pogliani, oltre all’Assessore Leone.

Bollate: tutti contro l’ambrosia

Bollate
Bollate

Bollate: LA COLLABORAZIONE DI TUTTI PER ELIMINARE L’AMBROSIA
Agosto-settembre: arrivano i mesi di massima diffusione dell’ambrosia, pianta infestante e molto allergizzante presente anche a Bollate che richiede, da parte di tutti, l’adozione di misure utili a limitare, per quanto possibile, la diffusione in tutta la regione.
Per questo il Sindaco di Bollate, Francesco Vassallo, ha emesso un’ordinanza per “invitare tutti i proprietari di aree verdi urbane incolte e di aree verdi industriali dismesse, i proprietari e/o conduttori di aree agricole coltivate e non coltivate, i responsabili di cantieri di qualsiasi natura, Enti ed Aziende di vaste aree di territorio, ciascuno per le rispettive competenze, a vigilare sull’eventuale presenza di ambrosia nelle aree di loro pertinenza e attivare le misure di prevenzione e di contenimento del fenomeno di diffusione di questa pianta infestante”.
In altre parole l’Amministrazione chiede ai proprietari di terreni infestati, l’esecuzione di periodici interventi di manutenzione e pulizia che prevedono tagli della vegetazione prima della maturazione delle infiorescenze (abbozzi d’infiorescenze 1-2 cm) e assolutamente prima dell’emissione di polline. Ecco le tempistiche suggerite per i tagli: in zone urbane, primo taglio nell’utlima ultima settimana di luglio e secondo tra il 19 e il 27 agosto; per le aree agricole, primo taglio entro la metà di agosto con successivo taglio all’inizio di settembre, in caso di nuova fioritura.
L’ordinanza, inoltre, invita tutti i cittadini ad effettuare una periodica e accurata pulizia da ogni tipo di erba presente negli spazi verdi aperti (cortili, parcheggi, marciapiedi interni, ecc.) di proprietà e a curare i propri terreni provvedendo all’eventuale semina di colture intensive semplici, come prato inglese, trifoglio, ecc., che, agendo come antagonisti, impediscono lo sviluppo dell’ambrosia.
Per chiunque non rispetti le disposizioni dell’ordinanza, sono previste sanzioni amministrative diversificate in base all’area di proprietà: da 50 a 200 euro, per un’area fino a 2000 metri quadrati; da 200 a 500 euro per un’area di oltre i 2000.

Bollate contro le zanzare

Bollate
Bollate

Bollate: La collaborazione di tutti contro le zanzare. Ecco le date delle disinfestazioni

Lotta alla zanzara tigre da parte del Comune di Bollate con una campagna ad hoc contro larve e insetti adulti. È partita già nei mesi scorsi e prosegue a ritmo serrato nei mesi estivi. Ecco le date:

La prima fase della campagna di dezanzarizzatione delle larve riguarda tombini, fontane e fontanelle e prevede cinque interventi diurni, i primi due l’8 maggio e il 12 giugno scorsi. Le prossime date saranno: 10 luglio, 16 agosto, 11 settembre.

Il secondo step, prevede sei interventi notturni in tutti i centri sportivi, nelle aree verdi degli edifici pubblici, nei parchi e giardini pubblici, nei sottopassi ciclopedonali, nei mercati e nei cimiteri con la seguente cadenza. Il primo intervento è stato fatto il 27 maggio, il secondo il 17 giugno. Seguiranno l’8 luglio, 19 agosto e 16 settembre.

Contemporaneamente avverrà la campagna di monitoraggio della zanzara tigre adulta con posizionamento di trappole ad hoc, con la seguente cadenza: 7 giugno (già fatto), 5 luglio, 2 agosto, 6 settembre, 4 ottobre.

Si ricorda che l’80% delle zanzare prolifica nelle proprietà private. Per questi motivi sono molto importanti, soprattutto nei quartieri verdi, pieni di orti e giardini, i comportamenti dei singoli come mantenere giardini e orti in perfetto ordine,evitare la formazione di raccolta d’acqua, pulire periodicamente le grondaie e tombini.

“Urban Centre: tutti dentro”

Bollate
Bollate

Bollate: “Urban centre: tutti dentro”. Prima apertura con visite guidate, sabato 1 luglio dalle ore 10

“Urban Centre: tutti dentro”. Si terrà sabato 1 luglio la prima iniziativa di apertura del nuovo auditorium di Bollate, con la possibilità per tutti i cittadini che lo desiderano, di visitarlo e conoscerlo dall’interno.

Le visite saranno guidate e per piccoli gruppi (max 15/20 persone) e si svolgeranno in 3 turni (ore 10; 11; 12) o in 6 turni (ore 10 e 10,30; 11 e 11,30, 12 e 12,30), in base al numero di persone iscritte. Per partecipare è necessaria l’iscrizione obbligatoria che può avvenire via mail, fino a venerdì 30 giugno. Basterà scrivere all’indirizzo lineadiretta@comune.bollate.mi.it, indicando nome, cognome e numero di telefono con l’indicazione dell’orario prescelto per la visita. Sarà anche possibile iscriversi al momento, direttamente sabato 1 luglio, dando il proprio nome e cognome prima della visita, salvo disponibilità di posti.

“Rispondendo alle sollecitazioni che ci vengono da molti cittadini – ha spiegato il Sindaco Francesco Vassallo – abbiamo deciso di aprire le porte dell’Urban centre per consentire, con visite guidate e controllate, di farlo conoscere e scoprire a tutti coloro che lo desiderano. Ora è possibile perché i lavori sono stati terminati e abbiamo ottenuto l’agibilità dei locali che ci consente, a piccoli gruppi, di entrare per le visite. Voglio però precisare che non si tratta di un’inaugurazione, che verrà fatta solo quando l’auditotium aprirà i battenti e partiranno le attività; Si tratta invece, come già detto, di una prima apertura con visite guidate per conoscere la struttura”.