Valentino Rossi – post gara

valentoino rossi
Il pilota della Yamaha Valentino Rossi ha parlato a Sky nel post gara del GP di Valencia.

“Lorenzo secondo me ha meno colpe di Marquez, anche perché penso che quello che ha fatto Marquez, Lorenzo non lo ha mai fatto in pista.
Però con il suo comportamento e quello che ha detto dopo la gara della Malesia, per me personalmente si merita di essere trattato quasi alla stregua di Marquez.

Poteva stare benissimo zitto e faceva molta più bella figura.
Magari erano d’accordo, non lo so. Lo avevo già detto giovedì, alcuni dicevano che non lo avrebbero fatto, io ero convinto che ormai sarebbero andati fino in fondo. È stato brutto.

Già dall’ultima reazione di Marquez, da venerdì e da sabato, dove diceva che avrebbe fatto di tutto per battere Lorenzo, lì ho avuto la conferma che avrebbero fatto il “biscottone”. È un po’ quello che fanno le squadre di calcio quando alla fine della stagione non devono andare in Serie B.
E’ abbastanza triste, una grande occasione sfumata. Secondo me non me lo meritavo, ma ormai…

Sinceramente ho ancora l’adrenalina della gara, quindi diciamo che sto abbastanza bene. Magari con il passare delle ore mi dispiacerà di più, però avevo già capito che andava a finire così. Ero sicuro che avrebbero fatto questo. Quando ho capito che sarei dovuto partire ultimo, non potendo giocarmi le mie possibilità con Lorenzo, mi è stato subito chiaro che Marquez gli avrebbe guardato le spalle e così è successo. Me lo aspettavo.

Il mio grandissimo rimpianto è stato Phillip Island: ero più veloce di Lorenzo, dopo 4,5 giri lo avevo già preso, da 18 punti il vantaggio sarebbe cresciuto e probabilmente sarebbe stato chiuso lì. È stato quello il bivio del finale di stagione.”

Marco Simoncelli

Marco Simoncelli Sic
Marco Simoncelli Sic

Quattro anni fa l’incidente in pista del Sic…

Eppure ogni volta che guardo o sento parlare del MotoGp, è come se lui fosse ancora li nella griglia di partenza. Sembra quasi che lui e la sua moto siano sempre in pista, mi piace immaginare lui e la sua moto, sempre presenti nei circuiti, e mentre gli altri piloti “si scannano”, lui gira serenamente e con il suo indimenticabile sorriso.

Eri troppo giovane Marco Simoncelli…non doveva succedere

Davide Falco

Gp Giappone F1

Vettel
Vettel

GP DEL GIAPPONE

NEL POST GARA, AI MICROFONI DI SKY SPORT F1 HD  MAURIZIO ARRIVABENE  IL TEAM PRINCIPAL FERRARI COMMENTA IL PODIO DI VETTEL

Milano, 26 settembre 2015. Maurizio Arrivabene (Team Principal Ferrari) ha commentato, in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD, il podio di Vettel nel post gara del GP del Giappone.

 Un risultato molto soddisfacente il terzo posto di Vettel?

Molto soddisfacente no, è un altro podio su un circuito molto difficile. Le gare molto soddisfacenti sono quelle come a Singapore, qui siamo stati bravi a reagire dopo il venerdì e il sabato mattina. Credo sia un podio meritato.

Ti aspettavi qualcosa di più?

In realtà mi aspettavo qualcosa di meno viste le caratteristiche di questo tracciato, quindi diciamo che quando non vinci non va bene, ma in questo caso va bene così.

Vi ha colto impreparati il pit stop in anticipo do Rosberg rispetto a Sebastian?

No, si sarebbe potuto provare a fare una cosa molto aggressiva ma poi sarebbe stato un po’ pericoloso più avanti per le gomme, per cui va bene così.

 

Gp di Singapore – Intervista Maurizio Arrivabene –

Maurizio Arrivabene
Maurizio Arrivabene

GP DI SINGAPORE

 

NEL POST GARA, AI MICROFONI DI SKY SPORT F1 HD

MAURIZIO ARRIVABENE

IL TEAM PRINCIPAL FERRARI COMMENTA LA VITTORIA DI VETTEL E IL 3°POSTO DI RAIKKONEN

Maurizio Arrivabene (Team Principal Ferrari) ha commentato, in diretta su Sky Sport F1 HD, la vittoria di Vettel e il 3°posto di Raikkonen nel post gara del GP di Singapore.

Possiamo definirla una prova di forza quella di oggi della tua Ferrari?

Non è la mia Ferrari, questa è la Ferrari, a partire dal Presidente, di tutti quelli che ci lavorano, soprattutto dei ragazzi che sono stati fantastici. E quindi sono contentissimo.

Quanto sei felice per la gara di Vettel?

Sebastian è un campione e lo ha dimostrato con un giro pazzesco ieri, sul giro unico io ho visto solo Reutemann e Senna fare quelle cose lì, e oggi con una gara fantastica.

Mancava da Barcellona 2013 un doppio podio rosso. E’ l’inizio di una nuova era?

A me delle nuove ere non importa, l’importante è vincere e basta.   

 

 

Sportività e sicurezza: a bordo della Ford Mustang

Ford Mustang debutta l’innovativo air-bag
Ford Mustang debutta l’innovativo air-bag

Sportività e sicurezza: a bordo della Ford Mustang debutta l’innovativo air-bag integrato nel portaoggetti

La nuova Ford Mustang è dotata di un innovativo air-bag per le ginocchia del passeggero, integrato nel cassetto portaoggetti, il cui design massimizza lo spazio per le gambe e garantisce la massima

protezione

 

 L’innovativa tecnologia, che riduce sia il peso che lo spazio necessario a ospitare l’air-bag per le ginocchia del passeggero, fa parte della dotazione di sicurezza di serie della nuova Mustang, che include

8 airbag

L’air-bag di nuova generazione, primo nel suo genere e per il quale Ford ha già registrato 23 brevetti, si avvale di una sacca realizzata in materiale plastico ad alta resistenza anziché nel più

convenzionale tessuto

La nuova Ford Mustang è dotata di un innovativo air-bag per le ginocchia del passeggero integrato nel cassetto portaoggetti, il cui design massimizza lo spazio per le gambe e garantisce allo stesso tempo la massima protezione. Quando presente, l’air-bag per le ginocchia del passeggero anteriore è di norma inserito all’interno di un contenitore aggiuntivo che incrementa gli ingombri, riducendo lo spazio disponibile per le gambe.