Federazione Italiana Pallacanestro
Federazione Italiana Pallacanestro

Davide Pascolo non prenderà parte al training camp di Folgaria
L’atleta continuerà la fase riabilitativa a Milano Davide Pascolo non prenderà parte al training camp di Folgaria (22/28 luglio). L’atleta continuerà la fase riabilitativa per il pregresso intervento al ginocchio presso le strutture dell’Olimpia Milano, suo club di appartenenza.

I convocati per il raduno di Folgaria (22/28 luglio)

Awudu Abass (1993, 200, A)
Pietro Aradori (1988, 194, G)
Filippo Baldi Rossi (1991, 207, A/C)
Marco Stefano Belinelli (1986, 196, G/A)
Paul Stephane Biligha (1990, 200, C)
Christian Burns (1985, 203, A/C)
Riccardo Cervi (1991, 216, C)
Andrea Cinciarini (1986, 193, P)
Marco Cusin (1985, 211, C)
Luigi Datome (1987, 203, A)
Amedeo Della Valle (1993, 194, G)
Ariel Filloy (1987, 190, P)
Diego Flaccadori (1996, 192, G)
Danilo Gallinari (1988, 208, A)
Daniel Lorenzo Hackett (1987, 197, P)
Nicolò Melli (1991, 205, A)
Stefano Tonut (1993, 194, G)
Luca Vitali (1986, 201, P)
Andrea Zerini (1988, 205, A)

A disposizione

Leonardo Candi (1997, 190, P)
Simone Fontecchio (1995, 203, A)
Antonio Iannuzzi (1991, 208, A/C)
Davide Moretti (1998, 188, P/G)
Davide Pascolo (1990, 203, A)

Lo staff

Capo Delegazione: Giovanni Petrucci
Commissario Tecnico: Ettore Messina
Assistente Allenatore: Giordano Consolini
Assistente Allenatore: Stefano “Pino” Sacripanti
Assistente Allenatore: Mario Fioretti
Assistente Allenatore: Riccardo Fois
Assistente Allenatore: Marco Esposito (dal 22 al 28/07)
Preparatori Fisici: Matteo Panichi, Carlo Voltolini (dal 22 al 28/07)
Ortopedico: Raffaele Cortina
Medico: Sandro Senzameno
Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella
Dirigente Accompagnatore: Roberto Brunamonti
Addetto Stampa: Francesco D’Aniello
Team Manager: Massimo Valle
Addetto ai Materiali: Curzio Garofoli

Il programma

Pala Folgaria (via Nazioni Unite, Folgaria)
22 luglio 2017
09.00/12.00 – Allenamento
17.00/20.00 – Allenamento
23 luglio 2017
10.00/12.30 – Allenamento (a porte aperte)
17.30/20.00 – Allenamento (a porte aperte)
24 luglio 2017
12.00/15.00 – Allenamento
25 luglio 2017 10.00/12.30 – Allenamento

17.30/20.00 – Allenamento

26 luglio 2017
10.00/12.30 – Allenamento (a porte aperte)
17.30/20.00 – Allenamento (a porte aperte)
27 luglio 2017
12.00/15.00 – Allenamento
28 luglio 2017
12.00/15.00 – Allenamento e trasferimento a Trento

Trentino Basket Cup – VI edizione (Pala Trento, via Fersina – Trento)

29 luglio 2017
11.30/12.25 – Allenamento
18.15 Ucraina-Paesi Bassi (diretta SkySport2HD)
20.45 ITALIA-Bielorussia (diretta SkySpor2tHD)
30 luglio 2017
18.15 Finale 3°-4° posto (diretta SkySport2HD)
20.45 Finale 1°-2° posto (diretta SkySport2HD)

http://www.dietrolanotizia.eu/2017/07/41245/

Mondiali FIBA under 19

Mondiali
Mondiali

Mondiale FIBA Under 19

Storica medaglia d’Argento per gli Azzurri! Vince il Canada 79-60, Oxilia e Bucarelli nel miglior quintetto Capobianco: “Grazie ai miei ragazzi. La dedica è per le Azzurre” Petrucci: “Ora mi auguro che questi ragazzi trovino spazio”
Cairo. La Nazionale Under 19 maschile è nella storia della nostra pallacanestro. La medaglia d’Argento meritatamente conquistata dagli Azzurrini di coach Andrea Capobianco eguaglia il piazzamento della squadra guidata da coach Mario Blasone nel 1991 a Edmonton in Canada. E proprio contro il Canada, 26 anni dopo, i nostri Under 19 hanno scritto la storia partendo a fari spenti e crescendo di partita in partita. L’Oro va agli avversari (79-60 il punteggio finale), oggettivamente superiori e capaci di eliminare gli Stati Uniti in semifinale, ma il ciclo dei ragazzi di Capobianco è di quelli da ricordare: Bronzo al torneo di Mannheim 2016 (una sorta di Mondiale), Bronzo al Campionato Europeo Under 18 2016 (giocato in dicembre) e Argento al Mondiale egiziano.

Per le Nazionali Giovanili Maschili questo è stato il terzo Mondiale negli ultimi quattro anni, dopo quello Under 17 giocato negli Emirati Arabi Uniti nel 2014 e quello Under 19 disputato in Grecia nel 2015. “Per noi è un risultato storico – ha detto il presidente della Fip Giovanni Petrucci – ed è una grandissima soddisfazione aver visto questi ragazzi lottare per una settimana contro squadre dal ranking superiore non mollando mai un centimetro anche dal punto di vista caratteriale. Mi auguro vivamente che questi ragazzi possano trovare in campionato lo spazio che meritano. In questo Mondiale hanno dimostrato a tutti quello che valgono”.
“Oggi il Canada ha dimostrato di essere più forte tecnicamente e fisicamente – ha commentato Andrea Capobianco – merito a loro. Per noi si tratta di un Argento straordinario, posso solo dire grazie a questo gruppo incredibile per aver onorato anche oggi fino all’ultimo minuto questo Mondiale. Dedico questa medaglia a tutte le ragazze della Nazionale Femminile: anche loro avevano fatto qualcosa di grande, in quel caso l’obiettivo ci è sfuggito per un dettaglio”.

La cronaca purtroppo racconta di uno strapotere fisico, tradotto in una netta superiorità a rimbalzo, da parte del Canada, squadra tosta e con individualità di rilievo. Gli errori commessi dagli Azzurri nei primi due quarti hanno fatto il resto, permettendo alla formazione di coach Rana di prendere il largo già all’intervallo (51-36).
Quella del secondo quarto (meglio rispetto ai primi 10 minuti) è una buona Italia ma 32 rimbalzi contro 19 sono un divario che i ragazzi di coach Capobianco non possono permettersi contro avversari di questo livello.

La musica non cambia nel secondo tempo e il Canada comanda senza affanni le operazioni, forte anche del talento di R.J. Barrett, non a caso l’Mvp del torneo.
Abbiamo al collo un Argento storico e questo per l’Italia della pallacanestro non può che essere un giorno da ricordare. Per il risultato, ma anche e soprattutto perché 12 ragazzi hanno mostrato al mondo che il basket è fatto di tante cose, non ultimi il cuore e la determinazione.
Tommaso Oxilia e Lorenzo Bucarelli sono stati inseriti nel miglior quintetto del Mondiale.
Tutto il percorso degli Azzurri al Mondiale Under 19

FINALE

Italia-Canada 60-79 (36-51)

Italia: Penna 12, Simioni, Caruso 4, Pajola 2, Visconti 3, Denegri 8, Bucarelli 5, Mezzanotte, Massone, Okeke 14,

Antelli, Oxilia 12. Coach: Andrea Capobianco

Canada: Henry, Wigginton 11, Barrett 18, Djuricic 3, Darling 12, Kirkwood 3, Shephard 6, Bamba 6, Miller,

Oduro 8, Kigab 12, Longpre. Coach: Rana

SEMIFINALE

Italia-Spagna 66-63 (29-30)

Italia: Penna 3, Simioni ne, Caruso 8, Pajola, Visconti 1, Denegri 14, Bucarelli 15, Mezzanotte 4, Massone ne,

Okeke 9, Antelli, Oxilia 12. Coach: Andrea Capobianco

Spagna: Figueras Lopez 5, Barrio 7, Vila 12, Font 15, Esteban 6, Moreno ne, Ballespin, Ehigitor 6, Tomáic 5,

Molins 4, Rosa 3, Vanaclocha.

QUARTI DI FINALE

Italia-Lituania 73-68 (31-25)

Italia: Penna 6, Simioni, Caruso, Pajola, Visconti, Denegri 18, Bucarelli 7, Mezzanotte 13, Massone ne, Okeke 8,

Antelli 5, Oxilia 16. Coach: Andrea Capobianco

Lituania: Pazera ne, Stankevicius 13, Kulboka 5, Giedraitis, Sedekerskis 20, Gadiliauskas 3, Vasiliauskas,

Zukauskas ne, Masiulis 17, Slavinskas 2, Kupsas ne, Jokubaitis 8.

OTTAVI DI FINALE

Italia-Giappone 57-55 (21-29)

Italia: Penna 6, Simioni, Caruso, Pajola 2, Visconti 5, Denegri 2, Bucarelli 13, Mezzanotte 4, Massone, Okeke 6,

Antelli, Oxilia 19. Coach: Andrea Capobianco

Giappone: Mikami, Masuda 6, Schafer, Mizuno, Hachimura 22, Enomoto 12, Tsuya, Shigetomi 7, Sugimoto,

Kagitomi 8, Nakata.

IL GIRONE

Italia-Stati Uniti 65-98 (39-53)

Italia: Penna, Simioni 4, Caruso 8, Pajola, Visconti ne, Denegri 14, Bucarelli 8, Mezzanotte 8, Massone, Okeke 11,

Antelli 7, Oxilia 5. Coach: Andrea Capobianco

Stati Uniti: Pritchard 7, Quickley 5, Edwards 8, Reddish 15, Diallo 5, Okogie 2, Huerter 8, King 4, Wiley 9,

Langford 2, Washington 20, McCoy 13.

Italia-Iran 64-45

Italia: Penna 11, Simioni 2, Caruso 6, Pajola 3, Visconti ne, Denegri 7, Bucarelli, Mezzanotte 4, Massone, Okeke

15, Antelli, Oxilia 16. Coach: Andrea Capobianco

Iran: Pourkavehdehkordi 7, Bahram Zad 4, Shahravesh 2, Azari 13, Jafari 2, Samadi 2, Rezaeifar 4, Rezaei 2,

Kamalvand, Gholami, Khandanpoor 9, Abedi Jabali.

Italia-Angola 70-66 d1ts (36-29; 64-64)

Italia: Penna 5, Simioni 10, Caruso, Pajola 5, Visconti 11, Denegri 5, Bucarelli 5, Mezzanotte 3, Massone, Okeke

14, Antelli 2, Oxilia 10. Coach: Andrea Capobianco

Angola: Amandio 7, Dundao 10, Sousa 18, S. Miguel 2, Santos 10, R. Miguel, Ndjungu 7, Valente 6, Domingos 2,

Xavier 4, L. Miguel, Da Silva.

IL MONDIALE

1 luglio

Angola-Italia 66-70: Stati Uniti-Iran 108-48

2 luglio

Italia-Iran 64-45; Stati Uniti-Angola 109-68

4 luglio

Italia-Stati Uniti 65-98: Iran-Angola 48-69

Classifica: Stati Uniti 6, Italia 4; Angola 2; Iran 0.

5 luglio, Ottavi di finale

Stati Uniti-Mali 117-69

Italia-Giappone 57-55

Canada-Angola 87-65

Spagna-Iran 70-50

Lituania-Corea 110-63

Francia-Portorico 84-66

Germania-Nuova Zelanda 72-65

Argentina-Egitto 72-67

7 luglio, Quarti di finale

Italia-Lituania 73-68

Spagna-Argentina 70-58

Francia-Canada 67-73

Germania-Stati Uniti 59-81

8 luglio, Semifinali

Italia-Spagna 66-63

Stati Uniti-Canada 87-99

9 luglio, Finali

Stati Uniti-Spagna 96-72

Italia-Canada 60-79

Cecilia Zandalasini

Cecilia Zandalasini
Cecilia Zandalasini

L’azzurra Cecilia Zandalasini nel miglior quintetto dell’EuroBasket Women 2017. Il presidente FIP Petrucci: “Se lo merita”

L’azzurra Cecilia Zandalasini è stata nominata nel miglior quintetto dell’Eurobasket Women 2017 che si è chiuso questa stasera a Praga.

“È giovane, è brava e se lo merita – ha affermato il presidente FIP Giovanni Petrucci – non solo per il talento e la bravura indubbia che ha dimostrato, ma anche per come vive la maglia azzurra. La sua commozione spontanea, ieri contro la Lettonia, per l’ingiustizia subita, era la mia stessa commozione ma anche quella di tanti italiani davanti alla televisione. Da Under 20 nella finale europea ha gridato: ‘Siamo l’Italia, non temiamo nessuno’. In questo Europeo, al primo anno da senior, l’ha confermato. Cecilia, brava, bravissima che ci emoziona come atleta, ma soprattutto come persona”.

“E’ un riconoscimento inatteso – ha commentato Zandalasini – ma che addolcisce l’epilogo di un Europeo alla fine del quale non abbiamo ottenuto l’obiettivo sperato. Lo voglio dividere con tutte le mie compagne di squadra e con lo staff della Nazionale, è un premio che ricevo io ma che va condiviso con chi mi ha messo nelle condizioni ideali per dare il meglio”.

Cecilia, 21 anni, coglie così un riconoscimento eccezionale. Lo scorso anno l’Azzurra era stata eletta miglior giocatrice dell’Europeo Under 20 di Matosinhos, nel 2012 Mvp dell’Europeo Under 16 di Miskolc (Ungheria). In entrambe le occasioni l’Italia aveva vinto la medaglia d’Argento sconfitta in finale dalla Spagna.

Eurobasket 2017

Eurobasket
Eurobasket

EuroBasket 2017 (31 agosto/17 settembre)

Training camp a Folgaria (22-28/07) e Trentino Basket Cup (29-30/07): 19 convocati

Ecco tutti i 24 atleti inseriti nella lista FIBA

Meno di un mese alla partenza della nuova stagione Azzurra. La Nazionale si ritroverà il 21 luglio a Milano e subito dopo il Media Day (studi Sky a Rogoredo) partirà alla volta di Folgaria, per il sesto anno consecutivo sede del raduno. Il training camp si concluderà con le gare della Trentino Basket Cup (29 e 30 luglio), primi test in vista di EuroBasket 2017. Il Commissario Tecnico Ettore Messina ha convocato 19 giocatori con cinque giocatori a disposizione. I 24 compongono la lista FIBA.

I convocati per il training camp di Folgaria (22/28 luglio) e la Trentino Basket Cup (29 e 30 luglio)

Awudu Abass (1993, 200, A)

Pietro Aradori (1988, 194, G)

Filippo Baldi Rossi (1991, 207, A)

Marco Stefano Belinelli (1986, 196, G)

Paul Stephane Biligha (1990, 200, C)

Riccardo Cervi (1991, 214, C)

Andrea Cinciarini (1986, 193, P)

Marco Cusin (1985, 211, C)

Luigi Datome (1987, 203, A)

Amedeo Della Valle (1993, 194, G)

Ariel Filloy (1987, 190, P)

Diego Flaccadori (1996, 192, G)

Danilo Gallinari (1988, 208, A)

Daniel Lorenzo Hackett (1987, 197, P/G)

Nicolò Melli (1991, 205, A)

Davide Pascolo (1990, 203, A)

Stefano Tonut (1993, 194, G)

Luca Vitali (1986, 201, P)

Andrea Zerini (1988, 205, A)

Giocatori a disposizione

Christian Burns (1985, 203, A/C)

Leonardo Candi (1997, 190, P)

Simone Fontecchio (1995, 203, A)

Antonio Iannuzzi (1991, 208, A/C)

Davide Moretti (1998, 188, P/G)

EuroBasket Women 2017

Federazione Italiana Pallacanestro
Federazione Italiana Pallacanestro

EuroBasket Women 2017, Azzurre sconfitte dal Belgio nei quarti di finale Sabato la partita che vale il Mondiale 2018

Si interrompe nei quarti di finale il sogno della Nazionale Femminile di tornare tra le prime quattro d’Europa a 22 anni di distanza da Brno. Le Azzurre sono state sconfitte alla O2 Arena di Praga dal Belgio (79-66) ma il loro Europeo è tutt’altro che finito: sabato si torna in campo per affrontare la perdente di Lettonia-Spagna, in palio c’è un posto per il Mondiale 2018. Ovvero l’obiettivo dichiarato dalla squadra di Andrea Capobianco alla vigilia della manifestazione.

La miglior marcatrice delle Azzurre è stata Cecilia Zandalasini (23 punti), che si è confermata come una delle giocatrici più interessanti dell’EuroBasket Women 2017. In doppia cifra anche Giorgia Sottana con 17 punti, tutti realizzati nel secondo tempo.

“Abbiamo commesso qualche errore difensivo in avvio e il Belgio ci ha punito – ha commentato Andrea Capobianco – poi le ragazze sono state brave a rimontare punto su punto fino al -2. Sapevamo di affrontare una squadra che ha tante giocatrici di alto livello, nel finale il loro talento ci ha condannato. Cosa dirò alle ragazze per ricaricarle? Questo gruppo non ha bisogno delle mie parole per ritrovare le energie, in ogni caso dal primo giorno dico loro che abbiamo un sogno e che loro devono rispettarlo fino all’ultimo giorno di questo Europeo”.

Il Belgio ha fatto la differenza nel primo tempo, segnando 46 punti in 20 minuti (54% da due, 62% da tre). L’avvio è stato tutto di Meesseman, 10 punti e 5/6 al tiro nel primo quarto. L’Italia ha tenuto fino al 7-6 realizzato da Zandalasini, poi Kim Mestdagh ha avviato il 20-5 che ci ha fatto scivolare sull’11-27. La tripla di Ress (millesimo punto per Kathrin in Maglia Azzurra) ci ha ridato speranze e con la fiammata di Zandalasini l’Italia è tornata anche a -4 (27- 23). Vanloo ha messo la tripla del nuovo +7, nel finale del secondo tempo è stata ancora Kim Mestdagh (16 solo nel primo tempo) a consentire al Belgio di allungare fino al 46-33 dell’intervallo lungo.

Nel terzo periodo i 5 punti consecutivi di Sottana, a secco nel primo tempo, ci hanno riportato a contatto (49-42), con la difesa Azzurra capace di tenere il Belgio a 3 punti in cinque minuti dopo i 46 subiti nel primo tempo. Il gioco da tre punti di Zandalasini e poi la sospensione di Sottana per il 51-53, così l’Italia ha chiuso il terzo periodo sul -2 ma poi ha subìto l’8-0 in apertura di quarto periodo che ci ha condannato alla sconfitta, con Meesseman ancora grande protagonista (28 punti e 11 rimbalzi alla fine).

Il Belgio ha mantenuto un vantaggio in doppia cifra fino all’ultima sirena, è stata la tripla di Kim Mestdagh a chiudere il conto (70-60) a 3 minuti dalla fine.

Ma la partita più importante arriva sabato, con i 40 minuti che possono riportarci in un Mondiale a 23 anni dall’ultima volta.

Quarti di finale

BELGIO-ITALIA 79-66 (27-13; 46-33; 57-55)

Belgio: Linskens 2 (1/2), K. Mestdagh 19 (3/5, 4/8), Delaere 2 (1/1, 0/2), Hendrickx, Carpreaux 2 (1/4), Meesseman 28 (11/18), Wauters 17 (5/10), H. Mestdagh , Geldof ne, Nauwelaers 3 (1/1 da 3), Vanloo 6 (0/1, 2/4), Raman (0/1).

Coach: Philip Mestdagh

Italia: Italia: Penna 5 (1/4, 1/1), Gorini 4 (1/5), Sottana 17 (8/15, 0/3), Zandalasini 23 (8/15, 1/2), Dotto (0/2), Masciadri (0/1 da 3), Formica 2 (1/3), De Pretto, Crippa 6 (2/3, 0/1), Ress 9 (2/8, 1/3), Cinili (0/2). Coach: Andrea Capobianco.

Arbitri: Martinescu-Badalan (Romania), Rutesic (Montenegro), Suslov (Estonia).

T2P: Italia 23/57; Belgio 22/42.

T3P: Italia 3/13; Belgio 7/17.

TL: Italia 11/14; Belgio 14/17.

Rimbalzi: Italia 36; Belgio 38.

Palle perse: Italia 14; Belgio 14.

Palle recuperate: Italia 8; Belgio 6.

Assist: Italia 8; Belgio 25.

I QUARTI DI FINALE (Praga, 22 giugno)

Belgio-Italia 79-66

Ore 15.00 Turchia-Grecia

Ore 18.00 Spagna-Lettonia

Ore 20.30 Francia-Slovacchia

Lo spareggio per i quarti di finale

Italia-Ungheria 49-48 (12-14; 17-7; 5-19, 15-8)

Italia: Italia: Penna 2 (1/2, 0/1), Gorini (0/2), Sottana 12 (2/5, 2/3), Zandalasini 17 (5/12, 1/1), Dotto 12 (3/11, 2/4),

Masciadri (0/1), Formica 1, De Pretto, Crippa (0/1), Ress 5 (2/7), Cinili (0/2). Coach: Andrea Capobianco.

Ungheria: Fegyverneky 5 (0/4, 1/2), Raksanyi 7 (3/4, 0/2), Licksai, Simon 5 (1/2, 1/2), Varga, Medgyessy 2 (1/1),

Vandersloot 6 (3/9, 0/6), Krivacevic 15 (4/9, 0/4), Nagy-Bujdoso 3 (0/4, 1/5), Dubei, Hatar 5 (2/3), Zele (0/1, 0/0).

Coach: Stefan Svitek.

Arbitri: Juras (Serbia), Kozlovskis (Lettonia), Beliakov (Russia)

La prima fase, i tabellini

Bielorussia-Italia 60-80 (16-18; 12-20; 12-26; 20-16)

Bielorussia: Snytsina 13 (4/7, 0/5), Rytskaya 5 (1/3, 1/2), Likhtarovich 7 (1/3, 0/3), Ziuzkova 7 (2/4, 1/2), Papova 2

(1/3, 0/4), Filonchyk (0/1 da 3), Kress 5 (2/2), Holubeva ne, Bentley 17 (2/7, 2/5), Hasper 2 (1/3), Inkina 2 (0/1),

Ivashchanka ne. Coach: Trafimava.

Italia: Penna 3 (0/2, 1/1), Gorini 6 (2/4), Sottana 20 (5/13, 2/3), Zandalasini 18 (7/13, 1/2), Dotto 5 (2/4), Masciadri 2

(1/2, 0/2), Formica 6 (1/5), De Pretto 6 (1/1, 1/1), Crippa (0/2, 0/1), Ress 3 (1/3), Cinili, Macchi 11 (4/6, 1/3). Coach:

Capobianco.

Italia-Turchia 53-54 (17-12; 13-18; 12-15; 11-9)

Italia: Penna (0/2, 0/1), Gorini (0/1), Sottana 5 (2/9, 0/3), Zandalasini 23 (8/13, 2/2), Dotto 4 (2/10, 0/1), Masciadri 1

(0/2, 0/3), Formica 2 (1/4), De Pretto 2 (1/2, 0/1), Crippa 1 (0/1, 0/1), Ress 5 (1/2, 1/1), Cinili 5 (1/2, 1/1), Macchi 5

(1/3, 1/3). Coach: Capobianco.

Turchia: Bilgic ne, Cora, Turgut 3 (0/3, 0/1), Vardarli 3 (0/5, 1/5), Caglar 4 (2/9), Alben 8 (1/10, 1/4), Canitez 6 (2/5,

0/1), Hollingsworth 29 (10/20), Uner (0/2 da tre), Senyurek 1, Koksal, Ural. Coach: Memnun.

Italia-Slovacchia 68-61 (16-12; 17-18; 22-13; 13-18)

Italia: Penna 4 (2/5, 0/2), Gorini 2 (1/3), Sottana 15 (2/7, 3/5), Zandalasini 15 (5/9, 0/2), Dotto 11 (1/6, 2/3),

Masciadri 3 (0/2, 1/4), Formica 6 (3/4), De Pretto 4 (2/3), Crippa 2 (1/4), Ress 6 (3/3, 0/1), Cinili (0/2). Coach:

Capobianco.

Slovacchia: Mikulasikova 2 (1/1), Remenarova 5 (2/3), Zirkova (0/2), Dudasova 4 (2/4), Oroszova 6 (1/4, 1/2),

Balintova 13 (4/7, 0/3), Jurcenkova 2 (1/5), Ruzickova 9 (4/15), Vynuchalova 11 (3/6), Kovacikova, Slamova 9 (173,

2/4). Coach: Svoboda.

FIBA EuroBasket Women 2017

16 giugno: Italia-Bielorussia 80-60; Slovacchia-Turchia 58-69

17 giugno: Italia-Turchia 53-54, Bielorussia-Slovacchia 59-68

19 giugno:Italia-Slovacchia 68-61; Turchia-Bielorussia 88-74

Classifica: Turchia 6; ITALIA 4; Slovacchia 2; Bielorussia 0.