ADEM LJAJIĆ

Adem
Adem

“FUORI DAL CAMPO”

PROTAGONISTA DELLA SECONDA PUNTATA

ADEM LJAJIĆ

IN ONDA VENERDI 14 APRILE ALLE ORE 21.00

SU TORINO CHANNEL (SKY CANALE 234)

Questa settimana "FUORI DAL CAMPO" ci porta a casa di Adem Ljajić; venerdì 14 aprile, alle ore

21.00, su TORINO CHANNEL (Sky canale 234) il secondo appuntamento con il format televisivo

condotto da Barbara Pedrotti e prodotto da LaPresse Spa.

Il trequartista granata ha aperto la porta di casa sua alla

troupe di TORINO CHANNEL per raccontare di sé, dei suoi

primi calci al pallone e dell'escalation che l'ha presto portato

a diventare uno dei calciatori più quotati del panorama

internazionale. Un'intervista dinamica che spazia dal

professionale al personale e che ha come trait d'union il filo

forte e vibrante delle emozioni vissute dentro e fuori dal

campo.

Una volta spente le luci sullo stadio si accendono quelle di "FUORI DAL CAMPO": tutti i tifosi

granata potranno conoscere l'uomo al di là del giocatore e avere un contatto privilegiato con coloro

che ogni giorno portano in campo la propria energia, la propria bravura e il proprio entusiasmo per

condurre sempre più in alto il Toro.

Torino, 13 aprile 2017

Responsabile Area Comunicazione LaPresse Spa: Lara Cecere – lara.cecere@lapresse.it

Paolo Belli, nuovo presidente Nazionale Cantanti

Paolo Belli
Paolo Belli

E’ Paolo Belli il nuovo Presidente della Nazionale Cantanti.

Paolo Belli è stato eletto Presidente della Nazionale Italiana Cantanti dopo l’assemblea avvenuta a Roma.
Paolo Belli è il settimo presidente della storia della Associazione, dopo Mogol, Gianni Morandi, Eros Ramazzotti, Enrico Ruggeri, Pupo e Luca Barbarossa.
“Sono felice e commosso per questa nomina e mi auguro di essere all’altezza dei miei predecessori. Spero di avere imparato da loro e prometto di mettere tutto l’impegno, affinché gli italiani continuino a stare al nostro fianco ” – commenta un emozionato Paolo Belli – “così come spero che stiano al nostro fianco anche il 30 maggio in occasione della 26esima “Partita del cuore ” che ci vedrà impegnati allo Juventus Stadium a Torino assieme ai Campioni per la ricerca, -continua Paolo Belli – Quest’anno la Nazionale Cantanti compie 36 anni di associazionismo e, in tutti questi anni abbiamo avuto rapporti con tante persone in difficoltà, da loro ho imparato tantissimo e, grazie a loro, anche a dare il giusto peso alle cose. Il loro entusiasmo è sempre molto contagioso, riescono a trasmetterci una voglia di vivere e una gioia straordinaria e quello che ci lasciano ogni volta ci permette di diventare migliori e più forti.
Grazie all’esperienza della Nazionale , noi cantanti abbiamo capito il senso del gruppo e il piacere di stare insieme a persone che hanno sogni e speranze più grandi dei nostri.
La Partita del Cuore è una realtà unica al mondo. Ricordo ancora con molta emozione quel 25 maggio del 2000, allo Stadio Olimpico di Roma, quando riuscimmo a far giocare nella stessa squadra palestinesi ed israeliani con Yasser Arafat e Shimon Peres che si stringevano la mano in tribuna”.

Parapendio: trofeo internazionale di Pasqua

trofeo-montegrappa-2017
trofeo-montegrappa-2017

Come tradizione, nel periodo di Pasqua, torna il Trofeo Montegrappa, trentennale appuntamento di volo libero, tra i più importanti del calendario internazionale.
I cieli sopra il comprensorio del Massiccio del Grappa e della Pedemontana Veneta, tra i più amati dai praticanti di questa disciplina, saranno lo splendido scenario di gara dal 13 al 17 aprile.

Per ragioni organizzative e di sicurezza, la partecipazione è limitata a 150 piloti di parapendio, tra i più forti al mondo, posti presto esauriti con una lista di attesa di oltre 200. Circa 70 gli Italiani in lizza.

In zona Paradiso a Semonzo del Grappa (Treviso) l¹atterraggio ufficiale, mentre per il decollo si deciderà, secondo le condizioni meteorologiche, tra gli spazi cosiddetti delle Antenne Rubbio, oppure del Panettone poco sotto Cima Grappa.

Da qui il nugolo di vele multicolori dilagherà lungo percorsi contrassegnati da punti salienti del territorio, in gergo detti ³boe², che i piloti dovranno obbligatoriamente aggirare prima di tagliare il traguardo di Semonzo.

In caso di condizioni ottimali del tempo una task potrebbe superare i 100 km. Vince chi impiega meno tempo e la classifica finale è data dalla somma dei risultati delle cinque giornate di gara o da quelle che la meteo consentirà di volare.

Folla di appassionati e curiosi attorno alla manifestazione, visto il quasi contemporaneo Testival con le con le migliori marche del settore. Testival, non festival (la T non è un refuso grammaticale), significa che chi pratica il volo libero dal 15 aprile troverà esposte e potrà provare le novità che il mercato di settore propone in tema di volo senza motore: parapendio, deltaplani, imbraghi, strumentazione, abbigliamento tecnico ed altro ancora.

La gara è organizzata dall¹Aero Club Blue Phoenix con la collaborazione del Consorzio Turistico Vivere il Grappa e del Volo Libero Montegrappa, associazione che come numero di iscritti si colloca tra le più grandi d¹Italia, e che fornirà le braccia per accogliere, organizzare e seguire i piloti in gara.

Riparte da Milano ‘Rugby nei Parchi’

rugby_parchi_2017_
rugby_parchi_2017_

Si riparte ancora una volta, la sesta volta, da Milano verso il resto d’Italia.
Il progetto Rugby nei Parchi 2017, dedicato ai bambini tra i 5 e 13 anni, conferma il successo delle passate edizioni, in un entusiasmante crescendo che l’anno scorso ha dato all’evento carattere nazionale e quest’anno allarga le braccia a nuove città.

Happening non solo sportivo, RnP è un’esperienza di gioco ma anche di condivisione dei valori di cui il rugby è portavoce, capace di appassionare i ragazzi insieme ai genitori. Un’importante occasione per vivere la città all’aperto, promuovere lo sport diffuso e destrutturato negli spazi verdi metropolitani, lavorando sull’inclusione e sul coinvolgimento sociale.

Una vera e propria attività di integrazione che le Amministrazioni comunali coinvolte hanno deciso di promuovere anche per la modalità totalmente gratuita e accessibile su larga scala.
La sesta edizione vanta dunque l’acquisizione di tre nuove città: Catania, Bari e Firenze. Partirà dal Parco Nord di Milano, culla dell’evento, l’8 aprile, poi si sposterà al Boschetto della Playa di Catania e al Parco 2 giugno di Bari, proseguirà a Ravenna, nella cornice del Parco Teodorico, poi a Firenze al Parco delle Cascine e infine Napoli, il 27 maggio, per concludersi al Parco Virgiliano.

La chiave del successo della manifestazione, supportata in modo convinto dall’Assessorato allo Sport del Comune di Milano e che ha portato fino a oggi quasi 15mila bambini e bambine a immergersi nel mondo del rugby, risiede nella volontà di portare lo sport e i suoi valori in contesti cittadini, nello scenario delle grandi aree verdi metropolitane, creando un punto di incontro per le famiglie in maniera totalmente gratuita.

Il parco come luogo privilegiato per il gioco, dunque, ma anche come teatro per la formazione dei più piccoli, che hanno la possibilità di avvicinarsi a questo sport e ai valori che veicola: il rispetto, la condivisione, la disciplina, la partecipazione, il divertimento.

Le sei squadre coinvolte in questa sesta edizione si occuperanno delle attività relative al proprio territorio e sono alcuni tra i club di maggior prestigio presenti su scala nazionale: Cus Milano Rugby, Comitato Regionale Fir, Tigri di Bari, Ravenna Rugby, Firenze Rugby 1931, Amatori Napoli Rugby.

La formula dell’edizione 2017 ricalca quelle consolidate delle precedenti e prevede due attività: una riservata ai neofiti, a tutti quei bambini che desiderano avvicinarsi al rugby, l’altra invece dedicata a chi già gioca, che offrirà tornei federali e raggruppamenti per categoria.

In conclusione, come da tradizione, i bambini e le famiglie vivranno insieme il classico Terzo Tempo, trasformato in una “merenda” condivisa.

Le bambine e i bambini, dai 5 ai 13 anni, dovranno essere accompagnate almeno da un genitore. La manifestazione, totalmente gratuita, è patrocinata dalla Federazione Italiana Rugby.

EA7 Emporio Armani Milano Marathon

milano-marathon
milano-marathon

Tradizionale percorso cittadino di 42,195 km per la EA7 Emporio Armani Milano Marathon. La manifestazione podistica organizzata da S.S.D. RCS Active Team – RCS Sport, che coinvolge top runners da ogni parte del mondo e amanti della corsa, tornerà ad animare la città per la sua XVII edizione domenica 2 aprile.

La partenza, alle ore 9:30, e l’arrivo sono entrambi previsti in corso Venezia; il tempo massimo previsto per la copertura del percorso ad anello, è di 6 ore. Si tratta di un tracciato piatto e veloce, con un dislivello positivo di soli 125 mt e appena 3 km di pavé.

Durante la maratona, i runners potranno ammirare una Milano che spazia dai luoghi storici, come il Duomo, il Teatro alla Scala, l’Arco della Pace, il Castello Sforzesco, ai nuovi quartieri.

Oltre alla Maratona classica, sarà possibile coprire gli oltre 42 km in staffetta; in questo caso sono ammesse squadre di quattro persone, anche miste, dove i singoli atleti percorreranno frazioni comprese tra gli 8 e i 12 km.

Il tempo massimo per chiudere la gara è fissato in 5 ore e 30 minuti. A questa versione della manifestazione parteciperanno anche quattro squadre formate da richiedenti asilo residenti nel Cas di via Corelli; a coinvolgerli, il Gruppo sportivo tassisti milanesi che nel 2016 ha notato alcuni ragazzi correre al Parco Forlanini.

Ne è nata un’amicizia basata sul running e, grazie all’aiuto di NoWalls – un’associazione che gestisce progetti educativi, formativi e ludico-sportivi per migranti -, RCS Active Team, Under Armour – che ha messo a disposizione l’abbigliamento necessario -, Almostthere – che si è offerta di curare la loro preparazione atletica -, e Delta Medica – che si è occupata delle certificazioni sanitarie -, i giovani migranti sono stati coinvolti e correranno la Milano Marathon per testimoniare che i limiti esistono per essere superati, nella vita come nello sport.

Collegato alla Milano Marathon, il consueto programma di charity che vede più di 100 associazioni benefiche convenzionate con l’evento. Iscrivendosi si può scegliere quale causa sostenere con la propria partecipazione alla gara: la quota di iscrizione viene stabilita liberamente da ciascuna charity e diventa una vera e propria donazione.

Con la manifestazione podistica torna anche la School Marathon, una corsa non competitiva organizzata in collaborazione con OPES (Organizzazione per l’educazione allo sport) della distanza di circa 2 km e riservata agli studenti di classi elementari e medie e ai loro accompagnatori.

Con l’edizione 2017, il Marathon Village avrà una nuova location presso il MiCo Lab, nell’area Nord di Fiera Milano Congresso. Questo permetterà di realizzare una forte sinergia con la BIT (Borsa Internazionale del Turismo) che proprio domenica aprirà i battenti al pubblico.

In particolare, chi si recherà al Marathon Village nella giornata di sabato 1 aprile potrà visitare in anteprima l’area ‘Destination Sport’ della Bit.