Tori Amos “Native Invader”

Native
Native

PUBBLICAZIONE SU ETICHETTA DECCA RECORDS: 8 SETTEMBRE 2017

TOUR EUROPEO: 6 SETTEMBRE – 6 OTTOBRE 2017

La cantante e autrice Tori Amos annuncia l’uscita del suo nuovo album Native Invader che sarà pubblicato su etichetta Decca Records l’8 settembre e sarà supportato da un tour mondiale che include date in Europa fino ad ottobre e, a novembre e dicembre, negli Stati Uniti e Canada.

Parlando del nuovo album, Tori Amos ha dichiarato:

“Le canzoni di ‘Native Invader’ sono state suggerite dalle Muse per trovare modi diversi di affrontare sfide impreviste e in alcuni casi conflitti pericolosi. Il disco guarda alla Natura e a come, attraverso la resilienza, essa stessa si riesca a curare. Le canzoni si pongono anche la domanda: qual è la nostra parte nella distruzione della terra, così come, allo stesso modo, ci comportiamo nei confronti l’uno dell’altro all’interno dei nostri rapporti?

Nella vita può esistere lo shock derivato da incendi inaspettati, inondazioni, terremoti, o qualsiasi genere di cataclisma – sia all’interno che all’esterno delle nostre menti. Musicalmente e visivamente volevo vedere il modo in cui la Natura riesce a “creare” avvalendosi della contrapposizione delle sue forze, diventando il rigeneratore finale attraverso i suoi cicli di morte e di rinascita. Ogni volta è in grado di rinnovarsi, possiamo trovare questo rinnovamento per noi stessi? “

Native Invader è il 15° album in studio per Tori dopo Unrepentant Geraldines del 2014, ottavo album ad essere entrato in classifica Billboard Top 10, ed è il primo pubblicato per Decca Records dopo la collaborazione con Mercury Classics.

Il carattere intimista della scrittura di Tori evidenzia un costante allargamento di confini attraverso la sua musica. I suoi messaggi di responsabilizzazione, tenerezza e al contempo fermezza, il suo sound assolutamente senza eguali parlano al pubblico in tutto il mondo. In questo nuovo album, Tori approfondisce ancora di più le sue esperienze personali.

Muovendosi su diverse piattaforme da vera pioniera, Tori è stata la prima artista di una importante major ad offrire un singolo in download. Nominata per diversi Grammy Awards, nel corso della sua carriera le sue canzoni sono state trasformate in romanzi grafici e hanno generato video all’avanguardia.

Alla fine del 2016 ha pubblicato la canzone del titolo “Flicker” per il famoso documentario di Netflix “Audrie e Daisy”, affrontando il tema delle violenze sessuali all’interno delle scuole superiori. Conosciuta per il coinvolgimento in attività filantropiche, Tori è co-fondatore della RAINN (Rape, Abuse e Incest National Network), la più grande organizzazione negli Stati Uniti contro la violenza sessuale.

L’autunno europeo di Tori Amos inizia il 6 settembre in Irlanda, con date in Europa a seguire. Arriva nel Regno Unito il 4 ottobre per una performance alla prestigiosa Royal Albert Hall di Londra, seguita dai concerti al Manchester’s Palace Theatre il 5 settembre e Glasgow’s O2 Academy il 6 ottobre.

Il 17 settembre sarà al Teatro degli Arcimboldi di Milano, unica data italiana.

Wind Music Awards

Wind Music Awards
Wind Music Awards

WIND MUSIC AWARDS

DOPO IL SUCCESSO STRAORDINARIO DELLE PRIME DUE PUNTATE

TRASMESSE IN DIRETTA IN PRIMA SERATA SU RAI 1

DOMANI IL TERZO APPUNTAMENTO

IN PRIMA SERATA SU RAI 1 CON

WIND MUSIC AWARDS 2017 – ESTATE

conducono FEDERICO RUSSO e GIORGIA SURINA

Dopo il successo delle prime due puntate trasmesse in diretta il 5 e 6 giugno in prima serata su Rai 1, domani, venerdì 23 giugno, i premi della grande musica italiana torneranno in prima serata su Rai 1 con “WIND MUSIC AWARDS 2017 – ESTATE”, un terzo appuntamento con la musica con la conduzione di FEDERICO RUSSO e GIORGIA SURINA.

Non solo “il meglio” di quanto andato in onda il 5 e 6 giugno per rivivere i momenti più emozionanti, ma un vero e proprio racconto di quello che è successo dietro le quinte dell’Arena attraverso interviste, dichiarazioni, battute, emozioni degli artisti un attimo prima di salire sul palco e immagini inedite oltre a tanti premiati, italiani e internazionali, inediti.

I Wind Music Awards premiano le stelle del panorama musicale italiano che hanno raggiunto (nel periodo maggio 2016/maggio 2017) con i loro album i traguardi “oro” (oltre le 25.000 copie), “platino” (oltre le 50.000 copie), e “multi platino” (in particolare “doppio platino” oltre le 100.000 copie, “tiplo platino” oltre le 150.000, “quadruplo platino” oltre le 200.000, “5 volte platino” oltre le 250.000 e “diamante” oltre le 500.000 copie) e con i loro singoli la certificazione “platino” e “multiplatino” (certificazioni FIMI/GfK Retail and Technology Italia).

Questi gli artisti protagonisti della serata: ALESSANDRA AMOROSO, ALOK, BIAGIO ANTONACCI, BOOMDABASH, MICHELE BRAVI, BRIGA, DECIBEL, FABRI FIBRA, FEDEZ & J-AX, FRED DE PALMA, FRANCESCO GABBANI, GABRY PONTE, GHALI, IL PAGANTE, IL VOLO, LUCIANO LIGABUE, LOWLOW, FABRIZIO MORO, NEK, MAX PEZZALI, EROS RAMAZZOTTI, FRANCESCO RENGA, FABIO ROVAZZI, THEGIORNALISTI, RENATO ZERO e ZUCCHERO.

Il “PREMIO LIVE”, basato su certificazioni SIAE, in collaborazione con ASSOMUSICA, viene introdotto per la prima volta proprio quest’anno e verrà consegnato stasera a tutti gli artisti che si sono contraddistinti per i risultati rilevanti ottenuti in termini di numero di spettatori presenti ai loro concerti (nel periodo maggio 2016/maggio 2017). Tra i “Premi live” un riconoscimento sarà riservato anche allo spettacolo dal vivo non musicale che nel periodo di riferimento ha ottenuto il maggior numero di ingressi.

Le categorie individuate per la premiazione degli artisti durante le serate sono: ORO oltre i 40.000 spettatori, PLATINO oltre i 100.000, MULTI PLATINO oltre i 200.000.

Un evento imperdibile, realizzato da Wind, con la collaborazione delle Associazioni del Settore Discografico FIMI, AFI, e PMI e con la collaborazione di SIAE e ASSOMUSICA, prodotto da F&P Group con la Ballandi Multimedia per la cura e la gestione di tutti gli aspetti televisivi dell’evento. Wind è uno dei brand di Wind Tre, l’azienda leader del mercato mobile italiano.

RTL 102.5 è la radio media partner ufficiale dei WIND MUSIC AWARDS 2017.

Festival Jazz a Mantova

jazz
jazz

La 36^ edizione del Mantova Jazz Festival tornerà il prossimo autunno per celebrare i 100 anni di vita del Jazz con gli stranieri Brad Meldhau, Dave Holland, an evening with Ron Carter e Richard Galliano gli italiani Marcello Abate, Danilo Rea e la Milano Hot Jazz Orchestra e la Sezione Young

1917- 2017: Il Festival Mantova Jazz non poteva esimersi dal festeggiare questo tondissimo anniversario.  Quando il primo disco di jazz, Livery Stable Blues della Original Dixieland “Jass” Band, fu pubblicato a New York nel febbraio 1917, pochi pensavano che quella fragorosa evoluzione del ragtime potesse cambiare così radicalmente musica, arte e costume dell’ancor giovane XX secolo. Di quella band, nei due ruoli chiave di cornettista e batterista, facevano parte Nick La Rocca e Tony Sbarbaro, figli di immigrati siciliani. Il jazz nasce così (anche) italiano.

Il Mantova Jazz Festival, giunto alla sua 36^ edizione, celebrerà questo importante anniversario sia per dare risalto all’inestimabile contributo che i musicisti italiani hanno dato all’evoluzione e all’affermazione di questo genere musicale, sia per riflettere sullo stato di salute del nostro jazz. Anche quest’anno il festival si sviluppa su due circuiti, quello dei teatri dove si esibiranno i grandi artisti internazionali e quello dei club riservati alla “Sezione Young”, resa possibile grazie ad un bando SIAE.

15/20 eventi in programma a partire dal 6 ottobre fino a dicembre, tra concerti, master classes e performance interdisciplinari, tutti incentrati sull’idea di “Relazioni”. Relazioni tra Italia e vicenda del jazz nell’evento speciale “Cento Anni di Jazz Italiano”, che vedrà incontrarsi, in una corsa a ritroso nel tempo, il futuro del giovane Marcello Abate, il magnifico presente di Danilo Rea e il passato della tradizione che rivive nell’elegante vitalità della Milano Hot Jazz Orchestra. (Teatro Bibiena 20 ottobre 2017)

Relazioni tra Europa e Stati Uniti sono quelle implicate nella conversazione tra Ron Carter e Richard Galliano, due maestri in possesso di una voce poetica pari alla maestria strumentale. (Teatro Ariston 7 novembre)

Relazioni tra jazz e luoghi simbolo del mondo classico europeo, collocando Brad Mehldau, il più grande pianista jazz affermatosi negli ultimi decenni, nella cornice mozartiana del Teatro Bibiena. Una performance non amplificata di solo piano che, siamo certi, resterà nella storia del Chiozzini. (Teatro Bibiena 21 novembre)

O quelle interne al caleidoscopico trio di Dave Holland, luogo di bellezza ritmica e di dialoghi serrati tra uno dei due grandi contrabbassisti davisiani degli anni Sessanta (l’altro è Ron Carter, e anche queste sono relazioni) con la chitarra e le percussioni “black” di Kevin Eubankse di Obed Calvaire. (Teatro Ariston 27 novembre)

Infine, ma forse le più importanti di tutte, ci sono le relazioni con i tanti futuri possibili del jazz italiano e non. Il Chiozzini ha il piacere di presentare una speciale Sezione Young, la cui realizzazione è stata resa possibile grazie ad un bando SIAE volto a stimolare la produzione di performance e competenze organizzative per “under 35”. In questa sezione, costruita con una quasi totale attenzione ai musicisti italiani ed alle location meno consolidate, trovano posto molti musicisti dai quali dipende il domani del nostro jazz. A ricordare l’inevitabile rinnovarsi della relazione con la scena statunitense più giovane e creativa, la presenza del trio del sassofonista James Brandon Lewis, una delle voci più fresche ed eccitanti del nuovo jazz americano.

Mantova Jazz è orgoglioso di poter festeggiare i primi cent’anni  di Jazz italiano con un cartellone così ricco di artisti e di suggestioni diverse.

Il ritorno di Simone Cristicchi

Simone Cristicchi
Simone Cristicchi

IL 15 e 16 LUGLIO A PRATOVECCHIO STIA (AR)

Aspettando NATURALMENTE PIANOFORTE 2018

Il 15 luglio appuntamento con

FRANCESCO BACCINI e SERGIO CAPUTO…

… e a seguire si aggiunge il concerto di

SIMONE CRISTICCHI!

Si aggiunge un nuovo importante appuntamento alla due giorni di “ASPETTANDO NATURALMENTE PIANOFORTE 2018”, che si terrà il 15 e 16 luglio nel cuore del Casentino, a Pratovecchio Stia (AR).

All’appuntamento gratuito di FRANCESCO BACCINI e SERGIO CAPUTO, che porteranno in scena il loro recital “Un riflettore per due” sabato 15 luglio in Piazza Vecchia (Piazza Jacopo Landino) di Pratovecchio Stia (ore 20.30), si aggiunge ora il concerto di SIMONE CRISTICCHI che presenterà “Ti regalerò una rosa”, con una selezione di canzoni d’amore dei cantautori italiani. L’evento, organizzato dalla Fraternità di Romena, si terrà sempre sabato 15 luglio, alla Pieve di Romena (ore 22.00 – ingresso gratuito).

“Aspettando Naturalmente Pianoforte” è la due giorni di appuntamenti, musica e incontri nel cuore del Casentino che nasce nell’attesa della nuova edizione di “NATURALMENTE PIANOFORTE”, che si terrà dal 19 al 22 luglio 2018, sempre a Pratovecchio Stia (AR).

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale PratoVeteri di Pratovecchio Stia in collaborazione con il Comune e l’Ente Parco delle Foreste Casentinesi.

Durante i due giorni, tra le vie di Pratovecchio Stia, verranno allestite due mostre gratuite: presso il Parco delle Rimembranze si potrà visitare la mostra “NATURALMENTE PIANOFORTE NEI BORGHI STORICI DEL CASENTINO”, con le immagini ed emozioni del pianoforte, fotografato e vissuto nelle piazze e negli angoli più suggestivi dei centri storici dei paesi del Casentino, a cura dell’Associazione PratoVeteri e del Gruppo 12.

Nel sottopasso tra Piazza Paolo Uccello e Piazza Jacopo Landino sarà invece allestita “EMOZIONI 2016”, una raccolta di tutte le immagini dell’edizione 2016 di “Naturalmente Pianoforte”, realizzata dal Gruppo 12.

Tante anche le iniziative collaterali che animeranno le strade del paese, tra cui “Abbiamo un Piano … per Voi”: dal 12 al 16 luglio in Piazza Paolo Uccello verrà collocato un pianoforte sulla pedana sopra la vasca, a disposizione di tutti i pianisti che vorranno esibirsi (dalle ore 20,30 fino alle 23,30 – per info e iscrizioni rivolgersi a: pratoveteri@gmail.com).

Dal 13 al 17 luglio, inoltre, si terrà la MASTERCLASS DI PIANOFORTE per giovani pianisti (e non solo), tenuta dal musicista e docente Sergio De Simone. L’allievo più meritevole verrà ammesso nel programma principale dei concerti di “Naturalmente Pianoforte 2018”.

Come da tradizione di “Naturalmente Pianoforte”, anche in questi due giorni verrà promosso il territorio e i suoi prodotti grazie all’“Angolo dei mangiari di strada”, con panini d’autore, cibi di strada, dolci della tradizione a Km 0 e vini e birre del Casentino.

L’Associazione ‘PratoVeteri’ è l’organizzatore di “Naturalmente Pianoforte”, la kermesse pianistica biennale, con la Direzione Artistica di Enzo Gentile (giornalista, critico musicale e docente universitario), che si prefigge di sviluppare un progetto di socialità e comunicazione attraverso la musica. Tra concerti, workshop, improvvisazioni, grandi professionisti e semplici amatori, il Casentino ribadisce la sua attitudine di luogo dedito all’ospitalità e all’incontro, crocevia di artisti, appassionati e semplici curiosi del turismo culturale.

Devendra Banhart all’Auditorium Fondazione Cariplo – Milano

DevendraBanhart_2017
DevendraBanhart_2017

Dopo aver registrato il tutto esaurito in sole tre settimane dall’apertura delle vendite, Devendra Banhart torna in Italia il prossimo 24 giugno a Milano all’Auditorium Fondazione Cariplo.

In seguito si esibirà per altre tre live estivi, toccando alcuni fra i palchi più unici e straordinari dello Stivale: il 9 Luglio nell’incantevole Anfiteatro del Vittoriale a Gardone Riviera (Brescia) al Festival Tener-A-Mente, il 10 luglio sullo sfondo della bellissima Rocca Malatestiana di Cesena, all’interno della rassegna musicale Acieloaperto ed infine l’11 luglio nello splendido scenario del Teatro Romano di Ostia Antica a Roma.