Mostra Panini a Villa Carlotta

Perle
Perle

VILLA CARLOTTA OSPITA LA PREZIOSA MOSTRA
PERLE DI VETRO DELLA COLLEZIONE PANINI

Villa Carlotta (www.villacarlotta.it ) – bene demaniale dello Stato gestito e valorizzato dall’Ente Villa Carlotta che quest’anno celebra i suoi 90 anni di fondazione – con i suoi capolavori d’arte e l’esteso giardino botanico ha da sempre ospitato eventi di grande richiamo, secondo una tradizione comune a tutti i proprietari dell’antica dimora.

Continuando nella direzione tracciata dai suoi storici proprietari, Villa Carlotta apre le sue sale alla collezione di perle preziose di Augusto e Giuliana Panini, una straordinaria raccolta che racconta un viaggio affascinante nel tempo e nello spazio tra Venezia, il Medio Oriente e l’Africa.

La mostra si inserisce nella rassegna dal titolo “Intrecci di culture”, in programma dal 5 agosto al 24 settembre: Villa Carlotta è ora, come in passato, un luogo di incontro e di scambio in cui si confrontano e si intrecciano culture diverse, persone, tradizioni, abitudini, storie e forme d’arte.

Una collezione tutta dedicata a documentare la storia delle preziose perle di vetro che, con grande competenza, Augusto Panini ha raccolto dall’inizio degli anni ottanta durante i suoi viaggi di lavoro in Africa, estendendo il suo raggio d’azione a territori all’epoca poco noti al collezionismo internazionale specializzato in questo settore artistico.

Forse attratto dai colori e dai riflessi che questi piccoli oggetti sprigionavano, così simili a quelli dell’amato tessuto serico dalle tinte cangianti e dalla materia preziosa, Augusto Panini ha iniziato a collezionare quelle che sono diventate con il tempo le sue amate perle di vetro, preziose monete e merci di scambio utilizzate nel corso dei millenni dal periodo neolitico a oggi.

Attraverso le rotte commerciali più frequentate le perle di pietra, dapprima, e poi quelle di vetro hanno iniziato a diffondersi e a essere sempre più richieste, assumendo con il tempo forme più raffinate e ricercate come quelle più note veneziane, ovvero le famose murrine.

Così una selezionata scelta di questa importante collezione, nota a livello internazionale grazie al lavoro di valorizzazione condotto da Augusto Panini , viene proposta al pubblico di Villa Carlotta attraverso collane e altri preziosi monili e permette di seguire le rotte di antichi e moderni viaggiatori che hanno scelto in questo caso come meta per ammirarle il Lago di Como.

Villa Carlotta
Via Regina, 2
22016 Tremezzina – Loc. Tremezzo, Como
www.villacarlatta.it
tel. (+39) 0344 40405
segreteria@villacarlotta.it

ORARI 2017
DAL 1 APRILE AL 1 OTTOBRE
APERTURA: 9.00-19.30 (chiusura biglietteria ore 18.30) (chiusura museo ore 18.30)

TUTTI I MARTEDÌ DEI MESI DI GIUGNO E LUGLIO
APERTURA: 9.00-21.00(chiusura biglietteria ore 20.00)

DAL 2 OTTOBRE AL 5 NOVEMBRE
APERTURA: 09.30 – 17.00 (chiusura biglietteria ore 16.00)

TUTTI I WEEKEND DI NOVEMBRE
11-12-18-19-25-26 novembre
APERTURA: 10.00 – 16.30 (chiusura biglietteria ore 16.00)

APERTURA PONTE DELL’IMMACOLATA 2017
8-9-10 dicembre
APERTURA: 10.00-16.30 (chiusura biglietteria ore 16.00)

“Why Gattuso?”

Gattuso
Gattuso

Renato Guttuso

“Why Guttuso?”
27 luglio – 19 agosto 2017
Inaugurazione giovedì 27 luglio 2017 dalle ore 19,00
Evento in collaborazione con Costantini Art Gallery
Con il patrocinio di Sponsor tecnici
Sponsor

Dopo un’assenza di circa un decennio nelle gallerie d’arte palermitane, la XXS aperto al contemporaneo propone una personale del celebre artista Renato Guttuso. Una mostra che condurrà i visitatori alla scoperta di alcune testimonianze artistiche, caratterizzata da circa una trentina di opere tra cui olii su tela, tecniche miste su carta, disegni a china e a matita. Il variegato corpus di opere, indurrà gli astanti alla riflessione del “perché Guttuso è ancora attuale”. In esposizione troveremo appunti di viaggio, anima, spirito e pensieri di un artista celeberrimo; l’analisi compiuta, può essere ancora riconducibile ai dilemmi e alle considerazioni della contemporaneità, nelle sue mille sfumature, dell’attuale società. Massimo esponente del Neorealismo pittorico e tra i fondatori del Fronte Nuovo delle Arti, attingendo a piene mani dall’Impressionismo, dall’Espressionismo e dal Cubismo, Renato Guttuso ebbe il merito di rendere comprensibile il linguaggio dell’arte anche alle classi meno abbienti, compiendo un’indagine accurata della realtà e approfondendo i caratteri sociali dellasocietà del suo tempo, una ricerca, che ancora oggi, trova spunti per rinnovate considerazioni.

Le “Visioni metropolitane” di Maria Enrica Ciceri in mostra a Milano

visioni_metropolitane_ciceri-
visioni_metropolitane_ciceri-

Giovedì 15 giugno 2017 sarà inaugurata a Milano, nello Spazio Espositivo PwC, all’interno del palazzo sede del quotidiano Il Sole 24 Ore in via Monte Rosa, la personale di pittura di Maria Enrica Ciceri dal titolo “Visioni metropolitane”.

Incentrata sul confronto tra le metropoli di New York e Milano, la mostra, che si colloca nel calendario di Art@PwC, rimarrà visitabile fino al 7 luglio con apertura continuata 24 ore su 24. Il vernissage si svolgerà alle ore 18.30 con la presenza dell’artista e sarà seguito da un cocktail.

“Visioni metropolitane” è il racconto di due città diversissime per dimensione, cultura e tradizioni, eppure vicine nella loro frenesia, creatività e dinamicità. Nella prima parte la mostra conduce lo spettatore a New York, la metropoli americana per eccellenza, città simbolo di libertà, speranza e successo. Nei dipinti esposti si possono distinguere i palazzi in corsa verso il cielo, le insegne giganti e le luci al neon, che caratterizzano una città bella, ricca, ambiziosa, in continua evoluzione.

La seconda parte del viaggio vede come protagonista Milano: caotica, veloce, capitale mondiale del fashion system. Qui lavoro e divertimento si incontrano e si intrecciano sorprendentemente. Una metropoli discreta e industriosa, che si scopre in tempi lunghi e a cui ci si affeziona in breve, con i suoi simboli e icone, come “el dom de Milan”, imponente chiesa irta di guglie e pinnacoli, tra le più importanti rappresentazioni della fede cristiana.

Una Milano che negli ultimi anni è tornata ad essere “La città che sale” dipinta a inizio Novecento da Umberto Boccioni, opera che coincidenza vuole sia oggi esposta al MoMA, proprio nella “Grande Mela”.

Mostra quadri e gioielli

Elisabetta Mariani ed Enrica Miramonti
Elisabetta Mariani ed Enrica Miramonti

E’ stata inaugurata il mercoledì 10 maggio e continuerà fino a domenica 14 maggio, la mostra quadri e gioielli.

Protagoniste del binomio artistico di quadri e gioielli, sono la pittrice Enrica Miramonti e la creatrice di gioielli Elisabetta Mariani. I dipinti, appesi nel suggestivo spazio “Espace Room” nel centro di Novate Milanese, riportano immagini di paesaggi e di donne, che cercano sempre di catturare l’attenzione del visitatore, attraverso i loro raffinati particolari sa scoprire.

Per quanto riguarda i gioielli, la voglia di creare e dare libertà alla propria arte ed espressione, hanno portato l’artista Mariani a lasciare un lavoro fisso, per dedicarsi alla creazione di gioielli, semplici ed eleganti, dove la semplicità nasce comunque da una ricerca.

La mostra è visibile a Novate milanese, in via Repubblica, 38 presso “Escape Room”

Orari: 10-14 e 16-19

Mostra di Salvatore Nocera

Salvatore Nocera
Salvatore Nocera

La mostra Salvatore Nocera. Un decennio di ritardo propone una selezione di 40 tele, 24 disegni e alcuni scritti dell’artista, scomparso nel 2008, in un processo di riscoperta di una carriera artistica sfuggente durata quattro decenni, dalla fine degli anni Quaranta all’inizio degli anni Novanta. La preziosa biblioteca di Salvatore Nocera, costituita da 8.000 volumi, sarà infatti donata dalle eredi alla Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna, mentre il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e il Museo MAGI’900 di Pieve di Cento acquisiranno in collezione alcuni dei lavori.
Si tratta della prima mostra personale dell’artista nella sua città natale.