Ex militare a “Striscia la notizia”

ex militare
ex militare

QUESTA SERA A STRISCIA LA NOTIZIA

UN EX MILITARE CHE HA SUBITO PIÙ DI 35 OPERAZIONI PER UN CARCINOMA DA URANIO IMPOVERITO

DENUNCIA LE PRESSIONI DEI SUOI SUPERIORI

*** FOTOGRAMMA IN ALLEGATO

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40), torna il caso dell’uranio impoverito dei 4000 nostri militari malati. Jimmy Ghione raccoglie la testimonianza di Antonio Attianese, un ex soldato italiano in azione nel 2002 e nel 2003 in Afghanistan, vittima di un carcinoma vescicale provocato dall’uranio impoverito presente nelle munizioni usate dall’esercito. L’ex alpino-paracadutista dei reparti speciali che ha subito più di 35 interventi, denuncia di aver ricevuto delle intimidazioni dai propri superiori: «Mi hanno spinto a non rivolgermi a un avvocato». L’ex militare, però, ha registrato il colloquio in cui gli ufficiali dicevano: «Ti abbiamo chiamato perché il reparto non venga sputtanato fuori. Se lo Stato ti autorizza a un rimborso spese fino a un certo punto, il reparto ti viene incontro anche dall’altra parte. Poi non è che se ti diamo una mano a uscire dalla porta poi cerchi di rientrare dalla finestra chiamando un avvocato…».

STRISCIA LA NOTIZIA – CANALE 5 – ORE 20.40

Minorenni scommettono sulle gare sportive

ABETE_SCOMMESSE
ABETE_SCOMMESSE

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40), Luca Abete documenta la facilità con cui alcuni minorenni di Ercolano (Napoli) possono fare delle scommesse sportive.

I giovani, impossibilitati a entrare nel centro scommesse perché minori di 18 anni, si rivolgono ad adulti compiacenti per presentare le giocate al loro posto. Tra le diverse dichiarazioni raccolte, l’inviato del Tg satirico ha chiesto a un ragazzo tredicenne: «Tu dai la giocata agli adulti, gli dai i soldi tuoi e loro scommettono per te?» e il minorenne ha risposto: «Sì, i grandi fanno la giocata».

Inoltre, altre persone sono intervenute dicendo: «Non sono questi i problemi di Ercolano, per voi è grave, per noi è normale».

Ficarra e Picone

Ficarra e Picone
Ficarra e Picone

DA LUNEDÌ 6 FEBBRAIO

FICARRA E PICONE TORNANO A STRISCIA LA NOTIZIA

PER LA TREDICESIMA EDIZIONE CONSECUTIVA

 

Subito dopo l’uscita del loro nuovo film, L’ora legale, Ficarra e Picone tornano da lunedì 6 febbraio a condurre Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40), prendendo il posto di Ezio Greggio e Michelle Hunziker.

È la tredicesima stagione consecutiva che i due comici siciliani siedono dietro al bancone del Tg satirico di Antonio Ricci, dove resteranno fino a sabato 10 giugno, giorno dell’ultima puntata della 29esima edizione di Striscia.

Salvatore Ficarra e Valentino Picone hanno debuttato alla conduzione dello storico varietà dell’access prime time di Canale 5 nella stagione 2004/2005 e a oggi hanno condotto ben 798 puntate.

Isola dei famosi

ANDREA MARCACCINI
ANDREA MARCACCINI

DIRITTO DI REPLICA PER IL NAUFRAGO ESPULSO

ANDREA MARCACCINI

OSPITE IN STUDIO NELLA TERZA PUNTATA DE L’ISOLA DEI FAMOSI

LUNEDÌ 13 FEBBRAIO

Andrea Marcaccini, il naufrago espulso nel corso dell’ultima puntata de L’Isola dei Famosi, sarà ospite in studio lunedì 13 febbraio e avrà diritto di replica.

Il modello è stato fatto rientrare forzatamente dall’Honduras per aver violato il regolamento del programma.

Al momento della sottoscrizione del contratto, Marcaccini non aveva dichiarato di avere dei procedimenti penali in corso.

Tapiro Camusso

tapiro_camusso
tapiro_camusso

Stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40) Susanna Camusso (segretario generale CGIL) riceverà il Tapiro d’oro perché il suo sindacato (SILP/CGIL di Napoli) ha giustificato i parcheggi selvaggi dei poliziotti davanti alla questura di Napoli. Infatti, come documentato dai servizi di Luca Abete degli scorsi giorni (video di lunedì 6/02/2017 e video di giovedì 9/02/2017), molti poliziotti parcheggiano le auto fuori dagli spazi riservati, in seconda e terza fila, in curva e sui marciapiedi; inoltre, alcuni affidano la vettura addirittura al parcheggiatore abusivo. Susanna Camusso, intercettata a Firenze da Valerio Staffelli, ha detto: «Non si può parcheggiare in terza fila, ma questo vale per chiunque. Deve rivolgersi a chi ha giustificato questo atteggiamento, non a me. Io rivendico il diritto al parcheggio per tutti, perché i lavoratori devono essere messi nelle condizioni di avere il parcheggio e di poter raggiungere i loro luoghi di lavoro».