“Ivrea. Guida alla città di Adriano Olivetti”

Ivrea-
Ivrea-

Venerdì 14 Aprile 2017 alle ore 17:30 presso la sala di lettura della Fondazione Luigi Micheletti (in via Cairoli 9 a Brescia) si terrà la presentazione del libro di Marco Peroni “Ivrea. Guida alla città di Adriano Olivetti”.

Un viaggio che comincia dalla vecchia stazione ferroviaria di Ivrea e che prosegue per via Guglielmo Jervis (secondo Le Corbusier “la via più bella del mondo”) fino a incontrare tutte le architetture della città di Adriano Olivetti. Un percorso in un’idea di architettura che è anche un itinerario in un’idea di società. Il libro, infatti, accompagna il lettore/visitatore in un luogo che è stato il laboratorio per la costruzione di una “comunità” di tipo nuovo.

Quella che viene proposta è, anzitutto, una visita nel cuore dell’archeologia industriale di Ivrea, oggi candidata a sito UNESCO proprio in forza del valore di questo patrimonio. Le opere di Eduardo Vittoria, Ignazio Gardella, Luigi Figini e Gino Pollini compongono un mosaico unico, in equilibrio tra funzionalità e sperimentazione, che il libro aiuta a cogliere anche grazie a un apparato fotografico di grande qualità.

Ma questo viaggio in un secolo di storia industriale è anche una riflessione sulle idee che ne sono state la base. La visione di Olivetti sollevò, negli anni ’40 e ’50, forte interesse e talora entusiasmo, ma fu anche fortemente osteggiata o, più spesso, ignorata.

La Guida aiuta a cogliere la radicalità della proposta olivettiana, attraverso un uso sensibile dei molti documenti d’archivio e una grande attenzione per le voci degli altri protagonisti di questa impresa, minoritaria quanto influente nella storia dell’Italia contemporanea.

Con la presentazione di questa opera originale e curatissima, la Fondazione Luigi Micheletti intende contribuire a una riflessione sul ruolo dell’architettura e del patrimonio industriale nella memoria e nel futuro di una città.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con Progetto BresciaNuova, una realtà impegnata a riportare nel dibattito pubblico temi che hanno avuto e possono avere in Brescia un laboratorio di rilevanza nazionale.
La presentazione avrà la forma del dialogo con l’autore, coordinato da René Capovin, responsabile progetti della Fondazione Micheletti.

“Sandro Fontana storico e politico”

sandro fontana-storico politico
sandro fontana-storico politico

Giovedì 6 aprile 2017 alle ore 18:00 presso Palazzo della Loggia (in Piazza della Loggia a Brescia) si terrà la presentazione del volume “Sandro Fontana storico e politico”.
Presiede Aldo Rebecchi, presidente della Fondazione Luigi Micheletti.
Intervengono:
• Emilio Del Bono – Sindaco del Comune di Brescia
• Sergio Onger – Università degli Studi di Brescia
• Pier Paolo Poggio – Direttore della Fondazione Luigi Micheletti
• Giancarlo Provasi – Università degli Studi di Brescia
Modera Tonino Zana – Giornale di Brescia.

“La dura legge di Baywatch”

bertoldi_baywatch_cover
bertoldi_baywatch_cover

Chi si ricorda, degli anni ’90, i mini e i floppy disc, i primi videoclip di Videomusic, le serie televisive di Friends, Baywatch, e ancora, le sale giochi, le schede telefoniche o le boy band? Se a questi soli pensieri si prova un mix tra nostalgia e sollievo, allora questo è il libro giusto – anzi il librogame giusto – per ritrovare lo spirito dei sopravvissuti alla grande transizione analogico-digitale, quando per “scaricare una fotografia da Internet ci voleva mezz’ora”.

Mattia Bertoldi, lui che è nato nel 1986 e in quegli anni era adolescente, con La dura legge di Baywatch. Tutto quello che avete amato negli anni ’90, (Booksalad, isbn 9788898067510), ha raccolto i suggerimenti di decine di suoi coetanei eci racconta con sorprendente ironia e un pizzico di rimpianto la musica, la tv, l’intrattenimento, le letture, le mode e le tecnologie degli anni ’90.

In un percorso strutturato come un librogame, soppiantato in quegli anni dai giochi di ruolo elettronici, si chiede come sia stato possibile divertirsi, amare, studiare, comunicare senza Wikipedia, Google, Netflix e gli smartphone. E, senza prendersi troppo sul serio, rivendica con orgoglio di avercela fatta, di essere uscito indenne da quel decennio, nonostante tutto.

Noi degli anni ’90 siamo stati gli ultimi esemplari della nostra specie a provare i limiti della tecnologia digitale, gli ultimi ad aver assaggiato musicassette e mini disc, in un’epoca in cui gli MP3 erano ancora un miraggio per i più; ad aver seguito delle serie televisive senza l’aiuto di Internet, pronti a spaccare il videoregistratore se solo ci fossimo dimenticati di puntarlo per catturare su VHS l’ultimo episodio della stagione perché… esatto, niente streaming e niente riassunti su Wikipedia. Siamo anche stati gli ultimi a subire la maledizione di Baywatch, e questo è un segno che ci porteremo dietro per tanto, tanto tempo. E nessun remake potrà toglierci questo.

“Terrore suicida” presentazione del libro di Fabio Dei

terrore suicida
terrore suicida

Giovedì 30 marzo 2017 alle ore 17:30 presso la Sala di lettura della Fondazione Luigi Micheletti (in via Cairoli 9 a Brescia) si terrà la presentazione del libro di Fabio Dei “Terrore suicida”.
Ne discuterà con l’autore Roberto Cammarata (Università di Milano).

Mostra internazionale Libri antichi e di pregio

Autografo di Napoleone Bonaparte datato 1 796 uno dei primissimi documenti firmati in qualità di comandante dell'Armata d'Italia
Autografo di Napoleone Bonaparte datato 1 796 uno dei primissimi documenti firmati in qualità di comandante dell’Armata d’Italia

Dal 24 al 26 marzo 2017 torna la Mostra Internazionale Libri Antichi e di Pregio a Milano nella sua quinta edizione organizzata da ALAI – Associazione Librai Antiquari d’Italia in collaborazione con ILAB – International League of Antiquarian Booksellers con il supporto di AbeBooks e il patrocinio del Comune di Milano, della Città metropolitana e della Camera di Commercio di Milano, all’interno del prestigioso Salone dei Tessuti, a due passi dalla Stazione Centrale del capoluogo lombardo.

Per tre giorni, la grande mostra-mercato, che grazie al successo delle precedenti edizioni si è riconfermata come il più importante evento del mercato librario d’antiquariato in Italia, metterà a disposizione di un pubblico variegato, composto da collezionisti, esperti bibliofili e appassionati della carta stampata, un’ampia scelta di manoscritti antichi e straordinari libri miniati, pregiati incunaboli, stampe e documenti rari, introvabili prime edizioni e molte altre meraviglie provenienti dal passato.

Un vero e proprio patrimonio su carta che, scandagliando le più diverse tematiche umanistiche e scientifiche, accompagnerà i visitatori in un viaggio costituito da innumerevoli narrazioni ricche di cultura e bellezza.