Teatro alla Scala – Recital di Michele Pertusi

The Italian Bass Michele Pertusi
The Italian Bass Michele Pertusi

Il primo appuntamento della Stagione dei Recital di Canto 2017~2018 vede protagonista il basso Michele Pertusi: lunedì 15 gennaio sarà accompagnato dal pianista Raffaele Cortesi in un programma che prevede in apertura una delle più belle arie dell’ultimo Mozart, “Per questa bella mano”, seguita da un trittico di delicate melodie da camera composte da Vincenzo Bellini; quattro romanze di Giuseppe Verdi dalla raccolta pubblicata nel 1838 da cui già traspare il senso del teatro del giovane compositore; “Serenata”, tra le più conosciute pagine cameristiche di Pietro Mascagni; due arie di Stefano Donaudy dalle raccolte ‘in stile antico’. In chiusura di programma due autori del repertorio salottiero di eccellenza: Luigi Denza con un trittico di romanze e Francesco Paolo Tosti con le “Quattro canzoni d’Amaranta”.

Nato a Parma, Michele Pertusi è artista di casa al Teatro alla Scala: dal debutto operistico ne Il turco in Italia diretto da Riccardo Chailly nel marzo 1997, ha al suo attivo una ventina di titoli, in prevalenza di Mozart, Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi, fino al successo della rossiniana Gazza ladra del 2017. Nel 2003 Pertusi è stato anche protagonista, insieme ad Anna Caterina Antonacci, di un titolo contemporaneo, Vita di Marco Tutino, allestito al Teatro Studio.

Nomi prestigiosi anche per i successivi appuntamenti della Stagione dei Recital di Canto. A febbraio canterà musiche di Puccini il soprano bulgaro Sonya Yoncheva, già alla Scala per La bohème e impegnata in questa Stagione anche nell’opera di Bellini Il pirata. A marzo musiche di Wolf e Strauss per il soprano tedesco Diana Damrau, applaudita al Piermarini nelle Stagioni più recenti nelle Nozze di Figaro e in Lucia di Lammermoor.

Attesissimi i ritorni di Anna Caterina Antonacci, dopo il successo de Les Troyens di Berlioz del 2014, e di Olga Peretyatko dopo l’applaudito esordio scaligero ne Una sposa per lo zar seguito dall’Otello rossiniano. Chiudono il cartellone nel mese di novembre il basso Ildar Abdrazakov, che dopo lunga assenza sarà impegnato alla Scala anche nell’Ernani di Verdi nell’autunno 2018, e il baritono Michael Volle, che dopo il grande successo personale nei Meistersinger von Nürnberg sarà tra i protagonisti di Elektra a novembre e interpreterà in recital il ciclo di romanze Die schöne Magelone di Brahms, affiancato dalla voce recitante di Andrea Jonasson, musa di Strehler e protagonista indiscussa di una grande stagione teatrale tra Milano, Berlino e Vienna.