Nimby: “Opacità”

Nimby
Nimby

A partire da oggi, venerdì 12 gennaio, è in rotazione radiofonica “Opacità”, un inno al potere della musica che riesce ad unire presente, passato e futuro, secondo singolo estratto da “Nimby II” il nuovo album, prodotto da La Lumaca Dischi in collaborazione con Overdrive Rec, dei Nimby, band calabrese formata da Tommaso La Vecchia (voce, chitarra, synth), Aldo Ferrara (chitarra, cori), Francesco La Vecchia (chitarra, cori), Stefano Lo Iacono (basso, cori), Simone Matarese (batteria) e Raffele De Carlo (flauti, cori). Il brano sarà accompagnato dal videoclip, in uscita a breve.

L’album, che uscirà il 24 febbraio, è una produzione artistica di Manuele Fusaroli (Nada, Tre Allegri Ragazzi Morti, Il Teatro degli Orrori, One Dimensional Man, Karate) registrato e mixato al NaturalHeadQuarter Studio di Corlo (FE) con l’assistenza al banco di Federico Viola.
La band descrive l’album con queste parole: “Nimby II è un disco dal suono autentico e sincero, figlio della musica alternativa anglosassone degli anni ’90 e dei primi del 2000, ma che crea una linea di congiunzione con la cultura musicale italiana grazie a liriche surreali, visionarie e contemplative”.

Anticipato anche dal videoclip “La Noia” (https://www.youtube.com/watch?v=3EXu0yZbB68 ), “Nimby II” (musiche dei NIMBY e testi di Tommaso La Vecchia) è composto da 8 brani: si parte con “Opacità, poi “Sottovuoto”, un non sense beat-punk in cui si esorcizza l’incapacità umana di gestire il vuoto esistenziale. Si prosegue con il groove romantico di “Goodbye My Love”, che apre la strada a “La Noia”, la più diretta, sporca ed esplosiva delle otto tracce. Il destino amaro del “Grande libro del cane” e la contemplativa “Rijeka Boat” accompagnano l’ascoltatore verso il finale con “Una manciata di Grammi”, un viaggio libero che va dai Motorpsycho al post-rock contemporaneo, e “Universo” conclude il disco con il racconto onirico di un viaggio interstellare.