I concerti della liuteria toscana a Strings City

Sala del Buonumore Conservatorio firenze
Sala del Buonumore Conservatorio firenze

Anche i concerti dei Quartetti della liuteria toscana a Strings City, il festival del Comune di Firenze che per due giorni trasformerà il capoluogo toscano nella capitale della musica a corda.

Sabato 2 dicembre alle ore 19 nella sala del Buonumore del Conservatorio Luigi Cherubini (ingresso libero) la rassegna promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze presenterà il concerto del Quintetto dell’Orchestra da Camera Fiorentina, con musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Alessandro Rolla e Ludwig van Beethoven.

Emanazione del Quartetto d’archi dell’Orchestra da Camera Fiorentina – Marco Lorenzini e Riccardo Capanni ai violini, Leonardo Bartali alla viola e Iacopo Luciani al violoncello – la formazione si trasforma in Quintetto, grazie alla presenza straordinaria del violista e violinista Marco Fornaciari, solista di fama internazionale e gran cultore del repertorio barocco.

Nell’occasione saranno utilizzati gli strumenti realizzati dal liutaio toscano Carlo Vettori in copia del celebre quintetto Mediceo che Antonio Stradivari costruì per la corte dei Medici nel 1690; la viola tenore e il violoncello originali sono tuttora conservati a Firenze ed hanno ispirato molti liutai toscani. Nel quintetto di Carlo Vettori vengono riproposte tutte le decorazioni (intagli, anche con uso di madreperla e avorio) che mettono in luce le capacità ebanistiche dell’autore.

Di Wolfgang Amadeus Mozart sarà eseguito il “Quintetto per archi K 593”, pagina brillante e virtuosistica in cui il compositore mette in mostra la sua maturità artistica. A esaltare le doti di Marco Fornaciari sarà invece il “Divertimento per viola e orchestra d’archi” di Alessandro Rolla, tra i massimi virtuosi di viola di tutti i tempi, mentre a riportarci alla forma classica saranno due opere di Ludwig van Beethoven, la “Fuga op 137 per 2 violini, 2 viole e violoncello” e il primo dei sei “Quartetti per archi op. 18” d’ispirazione haydniana.

Info e programma completo Strings City www.stringscity.it

Programma concerto sabato 2 dicembre
W.A. Mozart – Quintetto per archi n. 5 in re maggiore, K 593
A. Rolla – Divertimento in fa maggiore per viola e orchestra d’archi
L.V. Beethoven – Fuga op 137 per 2 violini, 2 viole e violoncello
L.V. Beethoven – Quartetto n.1 op.18

Inizio concerto ore 19