Come curare e trattare le micosi dell’unghia

come_curare_micosi
come_curare_micosi

La micosi dell’unghia (o onicomicosi) è un’infezione dell’unghia causata da funghi. I funghi sono agenti patogeni, che vivono e si riproducono negli ambienti umidi e caldi: le palestre, le piscine, i centri benessere, le terme, gli spogliatoi e i bagni pubblici. Le micosi attaccano spesso i piedi, soprattutto se si ha l’abitudine di camminare scalzi in questi ambienti. I sintomi sono: prurito, fastidio e, a volte, dolore. Inoltre, la micosi può attaccare l’unghia: la pelle tra le dita e sotto l’alluce diventa bianca, spessa e si desquama, mentre l’unghia assume una colorazione giallastra, diventa molto dura ai bordi e molle all’interno. In alcuni casi, l’unghia necrotizza e cade.

Come trattare e curare le micosi dell’unghia

Questa patologia non è grave ma è importante non trascurarla: come spiega questa pagina di Trosyd, si può curare utilizzando prodotti specifici per le micosi dell’unghia. Si tratta di prodotti antimicotici, che hanno la capacità di distruggere il metabolismo dei funghi, uccidendoli. Una micosi dell’unghia trascurata, infatti, può estendersi ad altre zone del piede, creando ulteriori fastidi e pruriti e rendendo la guarigione lunga e macchinosa. Uno dei principi attivi più efficaci, nella cura dell’onicomicosi è il tioconazolo, un potente antifungino. In abbinamento all’antimicotico si può utilizzare, sulla parte colpita da micosi, della vaselina pura, che aiuta ad ammorbidire la pelle callosa e a farla cadere, per promuovere la naturale rigenerazione di quella sana.

Come prevenire le micosi
La prevenzione delle micosi consiste nell’evitare atteggiamenti poco igienici quando si frequentano ambienti ad alto rischio. È consigliabile non camminare mai scalzi in palestre, piscine o luoghi analoghi e utilizzare sempre le ciabatte, anche negli spogliatoi e sotto le docce pubbliche. È molto utile, ai fini della prevenzione, utilizzare dei detergenti specifici, disinfettanti e blandamente antimicotici, per garantirsi una protezione in più dopo aver usato degli attrezzi ginnici pubblici, o il lettino dell’estetista o le vasche termali. È importante anche lavare regolarmente e disinfettare le scarpe e le ciabatte indossate nei luoghi pubblici; inoltre, è bene evitare di metterle in borsa a contatto con altri indumenti: calze, scarpe e ciabatte andrebbero sempre isolate in un sacchetto di plastica o in una borsa a parte. Infine, se si contrae un’onicomicosi, è bene evitare, fino alla guarigione, di condividere biancheria, calzature e asciugamani con altre persone e lavarsi sempre accuratamente le mani dopo aver medicato o trattato l’unghia infetta. Le micosi, infatti, sono estremamente contagiose e basta poco per infettare qualcun altro. Seguire queste elementari norme igieniche e avere qualche accortezza, è la miglior prevenzione contro i funghi e le loro fastidiose conseguenze.