“All’infinito e torno indietro” di Manola Gini

opertina All'Infinito e Torno Indietro
opertina All’Infinito e Torno Indietro

Sarà la scrittrice Manola Gini l’ospite dell’ormai tradizionale ‘Caminetto Poetico’ organizzato dalla Fondazione degli Amici di L. Ron Hubbard che si terrà a Milano il prossimo 13 dicembre alle ore 17,30 presso l’Hotel Enterprise in Corso Sempione 91.

Manola Gini nasce a Firenze nel 1972 da una modesta famiglia di artigiani. Secondogenita con un carattere timido e sensibile, cresce e matura affrontando in giovane età la morte del padre. Dopo anni di silenzi, dove la rabbia cresce togliendo i sorrisi, si dedica al volontariato in una comunità facendo quindi un percorso interiore che le permette di comprendere il proprio valore e nasce in lei la voglia di esternare i sentimenti. Scrive molte poesie ribelli e contro la violenza sulle donne.

Riceve molti premi e note di merito e d’ onore, riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali, partecipa a varie iniziative culturali e nel 2014 ad un progetto Europeo di scrittura teatrale che la porta a Barcellona e Lussemburgo.

Alcune delle sue prime poesie si possono trovare nella pubblicazione “Insieme creando l’Arte” del 2011 dove partecipa ad un progetto per giovani artisti.
Scrive perché vuole che di lei rimanga ciò che non è mai riuscita a dire.

In occasione dell’appuntamento natalizio del ‘Caminetto Poetico’ organizzato dagli Amici di Ron, Manola Gini presenterà il suo ultimo libro ‘All’infinito e torno indietro’.
A dialogare con l’autrice e gli ospiti saranno i poeti Rodolfo Vettorello, Giuseppe Leccardi, Nunzio Buono e Gianluca Regondi, poeta lombardo vincitore della IV edizione del Premio Nazionale di Poesia