Abusivismo edilizio

nencini_riccardo
nencini_riccardo

È stato approvato in Commissione Bilancio l’emendamento contro l’abusivismo edilizio promosso dal Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini.
L’emendamento permetterà l’erogazione di un fondo di 10 milioni di euro, 5 milioni per il 2018 e 5 per il 2019, da destinare ai comuni che permetteranno interventi di demolizione di opere abusive.

“Un risultato importante, una norma giusta. In alcune parti d’Italia alcune tragedie potevano essere evitate” – ha detto Nencini commentando l’approvazione. “L’abusivismo edilizio ha già fatto troppe vittime”- ha aggiunto. “L’approvazione dell’emendamento in Commissione Bilancio va nella direzione di una maggiore garanzia di sicurezza per i cittadini. Ed è un primo passo per censire definitivamente le varie e diverse forme di abuso edilizio in modo tale da consentire il passaggio alla demolizione”- ha concluso Nencini.

L’emendamento, presentato in prima battuta dall’On. Oreste Pastorelli, è stato approvato nella riformulazione del Presidente della Commissione Ambiente Ermete Realacci.
Una delle innovazioni più importanti introdotte dall’emendamento è la costituzione di una banca dati centralizzata sull’abusivismo edilizio presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: i Comuni saranno tenuti a comunicare i dati relativi ai casi di abusivismo pena una sanzione di 1000 euro per i dirigenti e i funzionari inadempienti.
Con l’emendamento è stata stanziata la somma di 500.000 euro per la creazione del database.