La Nazionale Porta la sua storia a Milano

palazzina_appiani
palazzina_appiani

Non solo San Siro per Italia-Svezia. In occasione del match di ritorno del play off mondiale, che si giocherà lunedì 13 novembre alle 20:45, il capoluogo lombardo sarà una vera e propria “città azzurra”.
Oltre ad una serie di riunioni tecnico?formative promosse dal settore giovanile e scolastico della Figc, all’Arena Civica ‘Gianni Brera’, da sabato 11 a lunedì 13 novembre, sarà allestita una mostra di cimeli provenienti dal Museo del Calcio di Coverciano.

Nella Palazzina Appiani verranno esposte le quattro Coppe del Mondo e la Coppa Europa vinte dagli Azzurri, oltre ad una serie di cimeli attraverso i quali è possibile ripercorrere la lunga storia della Nazionale, iniziata proprio all’Arena Civica nel maggio del 1910.

La mostra si configura come un percorso di grande valore storico, proponendo, tra gli altri oggetti, la maglia indossata da Giovanni Ferrari nella finale del Campionato del Mondo 1934 (Italia?Cecoslovacchia 2?1) svoltasi a Roma il 10 giugno 1934; la maglia di Amedeo Biavati indossata in occasione dei quarti di finale del Campionato del Mondo 1938 (Italia?Francia 3?1) svoltasi a Parigi allo ‘Stade de Colombes’ il 12 giugno 1938, giocata in completo nero; la maglia numero 9 di Amedeo Amadei indossata nella partita Italia?Spagna 3?1 giocata allo stadio ‘Chamartin’ di Madrid il 27 marzo 1949, unica vittoria contro le ‘Furie Rosse’ in Spagna e ultima apparizione in azzurro dei giocatori del Grande Torino prima della tragedia di Superga; la maglia numero 10 indossata da Giacinto Facchetti in occasione della fase finale del Campionato d’Europa del 1968 (Italia); la maglia numero 20 indossata da Paolo Rossi al Campionato del Mondo 1982 vinto dagli Azzurri in Spagna, nel quale Rossi si laureò capocannoniere per poi vincere anche il Pallone d’oro; la maglia numero 7 indossata da Paolo Maldini in occasione del Campionato del Mondo del 1990 (Italia); la maglia numero 6 indossata da Franco Baresi in occasione del Campionato del Mondo disputatosi negli USA nel 1994, durante il quale il difensore del Milan si infortunò al menisco nella fase a gironi contro la Norvegia e rientrò a tempo di record, dopo solo 25 giorni, giocando la finale contro il Brasile; la maglia numero 5 indossata da Fabio Cannavaro nella finale del Campionato del Mondo del 2006 (Germania); la maglia numero 1 indossata da Gianluigi Buffon in Italia?Bulgaria giocata a Palermo il 6 settembre 2015, incontro valevole per le qualificazioni a EURO 2016, nella quale il portiere azzurro ha festeggiato le 150 presenze in Nazionale.

È possibile accedere alla Palazzina Appiani gratuitamente, sabato e domenica dalle 9 alle 18; lunedì dalle 9 alle 12:30.
Il progetto ‘Città Azzurra del Calcio’, sviluppato in occasione delle gare delle Nazionali, rappresenta un programma di attività di carattere sociale, culturale, sportivo e formativo, che coinvolge in modo trasversale i cittadini, le amministrazioni, le istituzioni scolastiche e sportive.

Intanto, la Nazionale è in viaggio oggi alla volta della Svezia, dove scenderà in campo domani, alla Friends Arena di Solna, per l’andata del play off. Sabato 11, gli Azzurri rientreranno a Milano, dove prepareranno il match di ritorno presso il Centro Sportivo Suning di Appiano Gentile.
Sempre nell’ambito del programma “Milano Città Azzurra”, il big match degli Azzurri sarà preceduto da una partita di calcio all’insegna del fair play che vedrà sul campo dell’Arena Civica gli iscritti al Fan Club della Nazionale italiana.