Jazz d’autore a Villasanta: recital in piano solo, di Rita Marcotulli

Rita Marcotulli
Rita Marcotulli

Dopo il concerto inaugurale di Marco Corrao e Giuseppe Milici, il secondo appuntamento con la musica di qualità della rassegna “Dancing On The Strings”, che intendeabbracciare non solo il jazz ma i suoni di ogni genere, provenienti da ogni parte del mondo, con un’attenzione particolare rivolta agli strumenti a corda, è in programma venerdì 24 novembre, quando al Cineteatro Astrolabio di Villasanta (inizio live ore 21.30; ingresso 8-10 euro, abbonamento a due concerti: 10 euro), sarà di scena Rita Marcotulli, stella di prima grandezza della scena internazionale.

L’artista romana proporrà un recital in piano solo, in cui ancora una volta emergeranno l’intimità e la forza evocativa della sua musica, la sua grande profondità e i suoi arrangiamenti delicati, che sanno sottolineare ogni singola nota ed amplificarne la carica emotiva.

Nata a Roma nel 1959 e avviata fin dalla tenera età allo studio del pianoforte, dopo una curiosità iniziale per i ritmi sudamericani (in particolare per la musica brasiliana), verso i vent’anni Rita Marcotulli si è avvicinata al jazz. Il successo è arrivato quasi subito e, all’inizio degli anni Ottanta, la pianista romana ha avuto la fortuna di poter collaborare con il Gotha del jazz europeo e internazionale: Chet Baker, John Christensen, Palle Danielsson, Peter Erskine, Steve Grossman, Joe Henderson, Joe Lovano, Michel Portal, Enrico Rava, Michel Bénita, Aldo Romano, Kenny Wheeler e Pat Metheny, solo per fare alcuni nomi.