Il Geas passa anche su Cagliari e guarda la classifica dall’alto

Geas-Cagliari
Geas-Cagliari

Termina nel migliore dei modi l’intensissima settimana del Geas: ampia vittoria contro il Cus Cagliari al PalaNat. È il terzo successo in sette giorni, dopo quelli di sabato scorso a Tortona-Castelnuovo e di giovedì nel derby contro il Sanga. Partita chiusa già all’intervallo sul +18 e occasione per dare largo spazio alle giovani, che ricambiano la fiducia di coach Zanotti con prestazioni di tutto rispetto.

A 4’ dalla fine il Geas schiera in campo contemporaneamente cinque fresche leve: Panzera, Pusca, Pellegrini, Grassia, Decortes, che tengono il campo egregiamente. Risultato che vale la testa della classifica e il mantenimento dell’imbattibilità, primato ora detenuto in solitaria, dopo la sconfitta di Vicenza a Costamasnaga (74-61). Top scorer ancora una volta Beatrice Barberis: per lei 15 punti (65 nelle ultime tre partite), 7 rimbalzi (di cui 4 offensivi) e 19 di valutazione. Tutta di sostanza la prestazione di Veronica Schieppati: 10 punti, 8 rimbalzi e 18 di valutazione.

La squadra segna tanto e in velocità, anche grazie agli assist sui giochi e ai lanci in contropiede tipicamente geassini di capitan Giulia Arturi e di Francesca Gambarini (9 assist per la prima, 5 per la seconda). Sempre più inserita nei meccanismi del gruppo, Cecilia Zagni esprime tutta la propria efficacia con 8 punti (4/5 da 2) in 15’ e tanta intensità difensiva.

Tornando al capitolo “giovani”, ottima prova di Lucia Decortes (doppia doppia con 10 punti, 10 rimbalzi, di cui 7 offensivi, e 17 di valutazione), ben accompagnata da Irene Pusca (9 punti), Camilla Mariani (9 punti, con 3/7 da tre) e Marta Pellegrini (7 punti). Contro la sfortuna, reazione di orgoglio e qualità delle rossonere, per le quali solo due settimane fa, dopo con gli infortuni di Galbiati ed Ercoli, il proseguimento del campionato si prefigurava in ripida salita.

Ora quindici giorni di pausa dalle gare, opportunità per recuperare dagli infortuni e dagli acciacchi (in particolare per Arturi, che lamenta noie muscolari e ha giocato tre partite stringendo i denti) e preparare al meglio la seconda parte del girone d’andata.

Coach Cinzia Zanotti in settimana partirà per la Macedonia, dove sabato 11 novembre assisterà coach Marco Crespi sulla panchina della Nazionale A – di cui il vivaio Geas è uno dei maggiori fornitori con Crippa, Kacerik e Zandalasini – nella gara contro le padrone di casa, valevole per la qualificazione ad EuroBasket Women 2019. Impegno che si protrarrà fino a mercoledì 15 novembre, quando le azzurre incontreranno la Croazia a San Martino di Lupari, sempre all’interno dei gironi di qualificazione per l’europeo.

Per le sarde, allenate da coach Federico Xaxa, in doppia cifra Caldaro (11) e Rossi (10). Per Cagliari questa è la quinta sconfitta su sei partite disputate: la situazione infortuni sull’isola ha pesato molto, in particolare sulla forte lunga bosniaca Tomasevic, anche a Sesto costretta in panchina.