Bookcity Milano con Lacittàintorno

bookcity-2017
bookcity-2017

Prosegue anche quest’anno la felice collaborazione tra Bookcity Milano e Fondazione Cariplo, inaugurata nel 2016 con le celebrazioni dei dieci anni del Progetto LAIV Laboratorio delle Arti Interpretative dal Vivo.

La sinergia tra le due realtà si rinnova con Lacittàintorno, il programma triennale di rigenerazione urbana recentemente avviato da Fondazione Cariplo per favorire il benessere e la qualità della vita nelle aree periferiche delle città e di cui fa parte Sottocasa, un corposo calendario di attività culturali che animerà i quartieri di Adriano-Via Padova e Corvetto-Chiaravalle fino a dicembre 2018.

In questo contesto, la collaborazione con Bookcity Milano ha grande rilevanza.
A conferma di questa vitale collaborazione, trovano voce anche altre iniziative promosse da Fondazione Cariplo: il 17 novembre alle ore 17 presso la Sala Alessi di Palazzo Marino infatti il presidente della Fondazione Giuseppe Guzzetti si confronta con il sindaco Giuseppe Sala sul tema Dal mecenatismo alla filantropia di comunità.

Un’occasione per ripercorrere, insieme ad
esponenti del mondo del sociale e della cultura, la Milano della solidarietà: dalla tradizione filantropica delle grandi famiglie milanesi alle nuove istanze sociali e civili di Milano, città globale chiamata a confrontarsi con le grandi contraddizioni della modernità.

Ritornano a Bookcity Milano le letture ad alta voce in collaborazione con il Progetto LAIV: una rassegna di performance che hanno come filo conduttore testi classici e contemporanei, dalla Divina Commedia a On the Road, da Teseo fino a Pinocchio e Alice. Cuore pulsante dell’iniziativa la creatività interpretativa e il protagonismo dei ragazzi di alcuni Istituti Superiori di Milano e provincia.

Il 17 novembre alle ore 16 la Casa della Carità (via F. Brambilla 10) per Ai confini della città ospita giovani studenti che sperimentano un nuovo modo di fare cultura, capace di stare sul margine e avvicinare a ciascuno di noi i grandi temi della letteratura e del teatro.

Il 18 novembre alle ore 16 l’Anguriera di Chiaravalle (via San Bernardo 13) è il punto di partenza di Brani di città in trasformazione, un percorso a tappe tra borgo e abbazia di Chiaravalle, performance itinerante agita da giovani studenti che attraverso la rilettura e l’interpretazione di celebri autori, concorre con freschezza ed energia alla vivificazione di uno straordinario brano di città in trasformazione.

Sul tema delle periferie, due noti giornalisti raccontano, a partire dalla loro esperienze, alcune storie che sono il frutto di un lavoro di inchiesta e ricostruzione e offrono una riflessione sulla realtà contemporanea.

Il 19 novembre Da Nord a Sud, Storie per Milano ha per protagoniste le aree di Corvetto e di Adriano: alle ore 15 all’Anguriera di Chiaravalle il giornalista Pietro Colaprico traccia un ritratto inedito di Corvetto (Storie del Corvetto), quartiere di frontiera ricco di umanità che può proporsi come cantiere ideale di iniziative comunitarie e solidaristiche.

Alle ore 19.30 l’attenzione si sposta su Adriano, dove alla Casa della Carità la giornalista Livia Grossi presenta il suo progetto Due storie di donne coraggio, accompagnata dalle musiche dal vivo di Andrea Labanca.

Livia Grossi racconta due storie di donne coraggiose che ha incontrato nelle sue inchieste: sulle montagne d’Albania, dove Pushka, una donna di 66 anni, rinunciando ad essere moglie e madre ha scelto oltre 40 anni fa di diventare un “uomo” per difendere diritti e dignità; in Senegal, dove Marietu ‘Ndaye, dopo la morte delle figlie per infibulazione si è ribellata alla violenza di leggi arcaiche dando vita a un movimento contro la mutilazione genitale femminile.