Atm a sostegno della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

Locandina
Locandina

Sabato 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, Atm partecipa alla campagna “Posto Occupato”, per sensibilizzare alla lotta contro il femminicidio anche chi viaggia sui mezzi pubblici.

Per tutta la giornata di sabato, un posto sarà simbolicamente occupato in ricordo delle donne vittime di violenza: l’adesivo della campagna sarà apposto su un sedile di tutti i bus della linea 94 in circolazione, e sarà riservato a quelle donne che hanno subito violenza.

Atm ha voluto aderire a questa iniziativa, non solo per il carattere sociale e l’importanza che questo tema ha per tutta la comunità, ma anche perché, da azienda in cui il personale maschile è nettamente in prevalenza, sente il dovere di sensibilizzare tutti i dipendenti padri di famiglia, mariti, figli, fratelli, colleghi, al rispetto della donna in ogni ambito e in ogni luogo.

Lo sforzo di Atm non riguarda solo la sensibilizzazione del proprio personale, ma si manifesta anche su fatti concreti. Le quote rosa, negli ultimi anni sono quasi raddoppiate. Le donne che lavorano in Atm sono infatti sempre di più, anche grazie alle politiche di welfare e di conciliazione famiglia-lavoro messe in atto dall’Azienda, ma rimangono comunque un numero minoritario, per un lavoro che è considerato per lo più maschile.

Sono infatti circa 700 le lavoratrici di Atm, di cui 200 tra il personale viaggiante: 103 in metropolitana, di cui 10 macchiniste, 105 conducenti, di cui 47 tranviere. Nell’ultimo anno, ad esempio, il numero di donne assunte con profilo professionale di Operatore di stazione è stato del 20%, un segnale importante di cambiamento culturale e di modernizzazione, in una società in cui il fattore D è sempre più elemento di sviluppo anche economico.

L’Azienda è quindi da sempre parte attiva in tutte quelle iniziative ed eventi che hanno l’obiettivo di sensibilizzare e promuovere temi sociali, oltre a contribuire attivamente ad attività socio culturali per valorizzare i luoghi metropolitani.