Teatro delle Muse – Ancona : “Il barbiere di Siviglia”

Gurgen Baveyan Figaro IL BARBIERE DI SIVIGLIAIMG
Gurgen Baveyan Figaro IL BARBIERE DI SIVIGLIAIMG

La Stagione Lirica di Ancona 2017 prosegue venerdì 13 ottobre alle ore 20.30 e domenica 15 ottobre alle ore 16 al Teatro delle Muse con Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, nuovo allestimento della Fondazione Teatro delle Muse.

Dedicata ad Alberto Zedda, che con la sua revisione del Barbiere aprì la strada alla riscoperta del Rossini più autentico, questa produzione nasce e si avvale di interpreti – scelti in collaborazione con l’Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” del Rossini Opera Festival – che hanno partecipato, negli anni, a quella formidabile fucina di talenti pesarese che assicura l’individuazione e l’affinamento stilistico di cantanti e direttori d’orchestra delle nuove generazioni.

– Con una felice collaborazione tra la Fondazione Teatro delle Muse e L’Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” – ha dichiarato Vincenzo De Vivo direttore artistico di Muse e del polo di produzione lirica OperaAnconaJesi – è stato individuato un cast composto da giovani artisti, che in edizioni diverse, sono usciti dall’Accademia pesarese; alcuni di loro già cantano Rossini in molti teatri, portando per il mondo l’eredità del Maestro Zedda -.

Gli interpreti scelti sono: Rosina è Martiniana Antonie (Melibea Viaggio a Reims, 2017), Figaro è interpretato da Gurgen Baveyan (Don Alvaro, Viaggio a Reims, 2015), Conte d’Almaviva è Xabier Anduaga (Cavalier Belfiore, Viaggio a Reims, 2016), Bartolo è Pablo Ruiz (Don Profondo, Viaggio a Reims, 2016), Basilio Baurzhan Anderzhanov (Lord Sidney, Viaggio a Reims, 2012), Berta Giorgia Paci (Contessa di Follville, Viaggio a Reims, 2017), Fiorello William Hernandez (Barone di Trombonok, Viaggio a Reims, 2016).

La direzione è affidata a José Miguel Pérez-Sierra, che fu il primo a dirigere Il viaggio a Reims per l’Accademia Rossiniana del 2006, la regia a Matteo Mazzoni, reduce dal nuovo allestimento di Barbiere all’Opera Nazionale Rumena di Bucarest -, con scene e costumi di Lucio Diana. La produzione si avvale dell’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” (sponsor Xanitalia) e del Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini”, Maestro del Coro Carlo Morganti. L’opera è un nuovo allestimento e nuova produzione della Fondazione Teatro delle Muse in collaborazione con Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” del Rossini Opera Festival.