Lorenzo Bacchi e Giovanni Carpitella sono i nuovi campioni Europei e Italiani di Offshore 3D.

Start_3D_foto-Marzia_Benincasa2016
Start_3D_foto-Marzia_Benincasa2016

Si è concluso ieri a Napoli “l’Offshore Fiftieth Anniversary Grand Prix”, valido quale Campionato Europeo Offshore 3D e 2^ e ultima tappa del Campionato Italiano Offshore classe 5000.
L’Europeo Offshore della classe 3D si è disputato in prova unica e dunque ha visto l’assegnazione del titolo 2017.

A laurearsi Campione Continentale di categoria è stato l’equipaggio azzurro della Mot. Boretto Po, composto da Lorenzo Bacchi e Giovanni Carpitella.
Un dominio effettivo quello dei due piloti della Mot. Boretto Po, dato che si sono aggiudicati entrambe le gare disputate, incamerando 800 punti totali e il loro 1° titolo Europeo nella classe 3D.
Argento continentale all’equipaggio italiano Roberto Lo Piano e Mario Petroni (Associazione Motonautica Venezia), con 600 punti.
Bronzo al francese Francois Pinelli in coppia con il veneziano Saul Bubacco (450 p.)

A Napoli si è concluso anche il Campionato Italiano Offshore 2017 della classe 5000: a vincerlo è stato sempre l’equipaggio con Lorenzo Bacchi e Giovanni Carpitella.
Bacchi e Carpitella, primi in entrambe le gare in programma nella città campana,
si sono imposti rispettivamente sull’equipaggio di Roberto Lo Piano- Mario Petroni e sull’altra coppia dell’Associazione Motonautica Venezia, quella di Giampaolo Montavoci e Fabio Magnani.

Nella classifica finale del Campionato Italiano 5000, oro a Bacchi e Carpitella con 1600 punti; l’argento è andato a Lo Piano-Petroni (1125 punti), mentre Serafino Barlesi e Alessandro Barone (assenti alla gara di Napoli) hanno ottenuto il bronzo con 1000 punti all’attivo.