A Monza la mostra: “Con gli occhi di Medici Senza Frontiere”

con gli occhi di MSF
con gli occhi di MSF

Dopo il successo di giugno, torna presso gli spazi di Synlab CAM Monza la mostra “Con gli occhi di Medici Senza Frontiere”, esposizione composta da una serie di pannelli volti a ricostruire, attraverso gli scatti di fotografi di livello internazionale da sempre vicini a MSF e la voce di operatori sanitari e di pazienti, alcune tappe importanti della storia dell’organizzazione.

La mostra sarà allestita da lunedì 16 a venerdì 20 ottobre presso la hall di ingresso della sede di Viale Elvezia, dove, oltre ai pannelli espositivi, saranno presenti alcuni referenti di Medici Senza Frontiere disponibili a spiegare le attività medico-umanitarie svolte dall’organizzazione attraverso oltre 400 progetti in più di 60 Paesi, al fine di garantire a tutti il diritto alla salute.

La mostra, che tornerà al CAM dopo il successo dell’esposizione estiva, sarà accessibile gratuitamente dalle ore 7:30 alle 20:00 e rappresenterà per il visitatore un vero e proprio percorso alla scoperta dell’azione che Medici Senza Frontiere porta avanti nei conflitti armati, nelle emergenze, sui territori colpiti da epidemie, nei soccorsi in mare e nell’aiuto dato alle popolazioni in fuga (oggi oltre 60 milioni di persone).

La hall di ingresso della sede monzese di Viale Elvezia ha già ospitato con successo, in altre occasioni, iniziative artistiche e culturali: l’intento è sempre stato quello di proporre a pazienti e visitatori stimoli e opportunità di confronto nella comodità del momento di accesso alla struttura. In questo caso, la scelta di ospitare la mostra di Medici Senza Frontiere è stata ispirata dal desiderio di proporre ai cittadini uno spunto di riflessione su una tematica di drammatica attualità.