“Premio internazionale Capalbio Piazza Magenta”

Gherardo Colombo ed Ester Campese
Gherardo Colombo ed Ester Campese

“Premio internazionale Capalbio Piazza Magenta” 2017 – Tanti gli ospiti Vip che hanno gremito le location della manifestazione.

Lo scorso 25 agosto si è inaugurata la manifestazione “Premio internazionale Capalbio Piazza Magenta” giunta oramai alla sua VI edizione, nello scenario della “Fondazione La Ferriera” sita a Pescia Fiorentina, uno dei rarissimi impianti di archeologia industriale conservato quasi integralmente.

La manifestazione patrocinata dalla regione Toscana, La Provincia di Grosseto e il Comune di Capalbio è stata introdotta dal sindaco di Capalbio Luigi Bellumori, con il presidente di giuria del Premio, Nicola Caracciolo e da Luca Pietromarchi della Fondazione “La Ferriera” che hanno presentato gli ospiti ed il programma della stessa Premiazione con la prosecuzione prevista anche il 26 agosto con altri eccellentissimi ospiti.

Tanti, tantissimi gli ospiti Vip appertinenti al mondo della cultura, della diplomazia, del giornalismo, dell’arte, dell’economia, della nobiltà Toscana e Romana tra i quali abbiamo scorto molti nomi noti, presenti anche il produttore Riccardo Bramante e la pittrice Ester Campese.

L’apertura della manifestazione ha visto i primi due illustri premiati per il libro scritto a quattro mani, “La tua giustizia non è la mia” (edizioni Longanesi) nei i magistrati Piercamillo Davigo e Gherardo Colombo. Mediatore d’eccezione: Furio Colombo.

La giuria del Premio 2017 era composta da Nicola Caracciolo (Presidente), Luigi Bellumori (Sindaco di Capalbio), Mirella Serri, Giacomo Marramao, Furio Colombo, Giancarlo Bosetti, Moreno Martini, Carlo Gallucci, Marisa Garito e Luca Pietromarchi.

La serata a seguire condotta dalla giornalista Giovanna Pancheri corrispondente, per Sky TG24, si è svolta in Piazza Magenta a Capalbio inframmezzata dalla letture di brani dei libri premiati, da parte dell’attrice Irene Grazioli.

I Premi sono stati assegnati ad: Alberto Negri, per il libro “Il mussulmano errante. Storia degli alauiti e dei misteri del Medio Oriente” (edizioni Rosenberg&Sellier), Corrado Stajano per “Eredità” (edizioni Il Saggiatore), Vittorio Sgarbi, per “Dall’ombra alla luce. Da Caravaggio a Tiepolo. Il tesoro d’Italia: vol. IV” (edizioni La nave di Teseo), Gaia Servandio per“I viaggi di Dio” (edizioni Feltrinelli) e Vittorio Pavoncello per “Tutte le foto del mondo tranne una”(edizioni Progetto cultura).

Sono stati assegnati anche dei premi speciali tra cui “Premio Economia Filippo Caracciolo” a Edoardo Nesi e Guido Maria Brera per “Tutto in Frantumi e danza, L’ingranaggio celeste”, (edizioni La Nave di Teseo), premio “Speciale per l’editoria”alla casa editrice “La Lepre” all’editore Alessandro Orlandi per due pubblicazioni quella di Domitilla e Marco Calamai De Mesa “La mantella Rossa” e Annarosa Mattei per “L’enigma d’amore nell’occidente medioevale” ed il premio “Per il territorio” a Carlo Venturini per “Reti di Smeraldo”(edizioni Heimat).

Un appuntamento “il Premio Internazionale Capalbio Piazza Magenta” oramai irrinunciabile per gli amanti del settore. Arrivederci al prossimo anno.