Alpha Blondy

Alpha Blondy
Alpha Blondy

ALPHA BLONDY

Sabato 5 Agosto Live  al Parco Castello Tramontano di Matera l’anteprima di Materadio, il concerto di Radio 3

ALPHA BLONDY sabato 5 agosto sarà live al Parco del Castello Tramontano di Matera. L’evento, organizzato da Paolo Irene, presidente di MapArt, in collaborazione Rosa Pippa, il contributo dell’imprenditore materano Tonio Dicecca, la Fondazione Matera-Basilicata 2019, il Comune di Matera e in partnership con iGoOn, sarà l’anteprima di Materadio 2017, l’evento di Radio 3 (media partner della serata). Aprirà il concerto il materano Bobo Sind & B.Boat band.

Alpha Blondy è il più grande esponente della musica reggae dopo Bob Marley nonché una delle figure più importanti della musica africana di tutti i tempi e si esibirà con una band di 14 elementi.
In occasione del concerto la conduttrice Monica Nonno incontrerà Alpha Blondy e l’intervista sarà trasmessa in diretta su Radio 3.

L’evento sarà a impatto zero e tutti i rifiuti in plastica saranno raccolti al termine del concerto per assicurare la pulizia immediata dell’area del Parco del Castello e per permettere alla Decom, tra gli sponsor della serata, di riciclare i rifiuti.

Data l’origine ivoriana di Alpha Blondy e i suoi testi scritti in vari dialetti africani, l’organizzazione ospiterà gratuitamente i richiedenti asilo ospiti nelle strutture di Matera, mentre un imprenditore sensibile al tema dell’integrazione pagherà la metà del costo del biglietto.

Inoltre sarà possibile raggiungere facilmente il concerto grazie al servizio di car sharing dedicato ai live iGoOn (Per scaricare l’app gratuitamente: iOS -> bit.ly/iGoOniOSApp Android -bit.ly/iGoOnAndroidApp)

Alpha Blondy è uno dei simboli della reggae music. L’artista ivoriano, nato nel 1953 con il nome di Seyokou Koné, si era messo in luce alla guida degli Atomic Vibrations prima di trasferirsi negli Stati Uniti per frequentare l’università e collaborare con i Monjaka, gruppo storico della scena reggae di New York. Nel 1986 ottiene la definitiva consacrazione internazionale con Jerusalem, album inciso in Giamaica a Kingston, con la collaborazione decisiva degli Wailers nei Tuff Gong Studios, gli studi di registrazione fondati da Bob Marley. Prima di questo album fondamentale, Alpha Blondy aveva ottenuto una grande popolarità nei primi anni Ottanta con Jah Glory, lavoro che fu premiato con ben tre dischi d’oro, e con i successivi “Cocody Rock” e “Apartheid is nazism”.
Da quel momento, nonostante diversi problemi personali che hanno frenato la sua ascesa e la sua ispirazione, Alpha Blondy ha continuato a conquistare il pubblico internazionale con un suono di grande impatto emotivo e spirituale che unisce perfettamente e sapientemente il reggae e la tradizione africana.