Controllare il pagamento del bollo auto: vecchie e nuove procedure

Bollo auto on line
Bollo auto on line

Il controllo del pagamento auto è solitamente una procedura semplice da effettuare, anche in autonomia. Se infatti anni fa era necessario rivolgersi alla filiale ACI più vicina e, di conseguenza, fidarsi dell’impiegato di turno oggi è invece possibile constatare la regolarità della propria posizione di pagamento bolli auto andando direttamente sul sito dell’ACI e consultando il suo database.

Ma esistono anche altri metodi per verificare se la propria situazione in termini di bollo auto è regolare? La risposta ovviamente è sì: grazie a Internet i canali sono molteplici e non limitati al solo sito dell’ACI.

Il controllo pagamento auto e relativi bolli è molto importante non solo per mettersi in regola ma anche (e soprattutto) per evitare l’arrivo delle tristemente famose cartelle esattoriali a casa. L’arrivo di questi avvisi presso il proprio domicilio non è mai una buona notizia, dal momento che oltre alla quota del bollo che non si è pagato Equitalia aggiunge anche gli interessi e le sanzioni, due parametri che alla fine raddoppiano il prezzo originario del bollo da rimborsare.

Anche se si ha a che fare con una cartella di Equitalia per bolli non pagati è necessario comunque verificare se non ci sia stato un errore ed è proprio per questo motivo che un controllo generale della situazione dei pagamenti del veicolo può essere una buona idea da attuare. Se infatti si riscontra che si è in regola con i pagamenti è possibile contestare il provvedimento di Equitalia, ovviamente stampando tutta la documentazione utile in tal senso.

Verifica pagamento bollo auto, come farla

Il metodo classico per verificare la propria situazione riguardante il pagamento dei bolli auto è quello di recarsi presso l’agenzia ACI più vicina e chiedere di effettuare un’analisi sui pagamenti. Si tratta però di una soluzione che comporta un impiego di tempo che può allungarsi notevolmente, soprattutto nel caso della presenza di file. Inoltre gli orari di apertura ACI possono non essere compatibili con quelli di lavoro di alcune persone.

Diventa quindi quasi obbligatorio effettuare una ricerca online, ma come si può eseguire correttamente questa procedura? Semplice: basta accedere alla pagina del sito dedicata alla ricerca (http://online.aci.it/acinet/calcolobollo/#inizio-pagina), inserire il numero di targa del veicolo, selezionare la regione di residenza e si potrà capire se ci sono bolli auto arretrati da pagare oppure se si è in regola.

Lo stesso processo vale quindi anche per le automobili il cui cambio di proprietà è stato effettuato da poco o addirittura non ancora effettuato. Questo ultimo caso riguarda ad esempio un soggetto intenzionato ad acquistare un’automobile e che vuole essere certo del fatto che il vecchio proprietario sia in regola con il bollo auto.

Oltre al sito dell’ACI anche quello dell’Agenzia delle Entrate concede la possibilità di verificare lo stato del pagamento bollo auto. In questo caso è necessario entrare nella pagina http://www1.agenziaentrate.it/servizi/bollo/pagamenti/InterrogazionePagamenti.htm. Si dovrà quindi inserire la Regione, la Categoria del veicolo ed infine la targa dello stesso. Una volta premuto il pulsante ”visualizza pagamenti” sarà possibile verificare se tutto è a posto o se occorre mettersi in regola. Un altro metodo online che può essere attuato per la verifica pagamenti bolli auto è quello di utilizzare una funzione che viene resa disponibile da molti home banking, uguale in tutto e per tutto a quella dell’ACI descritta in precedenza.

Anche in questo caso è infatti possibile risalire all’esatta situazione dei pagamenti bolli auto della propria vettura inserendo semplicemente i dati del proprio veicolo, ovvero vettura e regione di competenza. In pochi secondi, dopo aver inviato questi dati, sarà possibile verificare se c’è qualche bollo arretrato da rimborsare con eventuali sanzioni ed interessi oppure se tutto è in regola e si può stare tranquilli.

Qual è la procedura adatta per il bollo auto arretrato

Indubbiamente tra quelle sopra elencate la soluzione che appare più efficace è quella del sito dell’ACI: si tratta infatti di una procedura in grado di mettere un utente direttamente in contatto con il database, contenente tutti i bolli pagati e tutti i veicoli registrati in Italia.

Inoltre consente non solo di verificare una situazione ma anche di effettuare un vero e proprio pagamento di un bollo, sia esso nuovo oppure arretrato. Si tratta comunque di una possibilità che non viene solo fornita dal sito dell’ACI: oltre naturalmente ai servizi home banking infatti esistono anche altre vie.

Si deve innanzitutto precisare che pagare il bollo auto è possibile fisicamente attraverso una postazione ATM o Postamat (con carte abilitate), una filiale di Poste Italiane o della propria banca di riferimento oppure un punto Lottomatica.

L’unico disguido che può comportare recarsi fisicamente in uno di questi luoghi, a parte il tempo ed il denaro impiegati per farlo, è anche legato all’eventualità di dover portare con sé documenti in realtà inutili (come nel caso di operatori che richiedono la copia di un bollo pagato quando non ce ne sarebbe alcun bisogno) oppure di aver a che fare con imprevisti non calcolati.
In pratica, per farla breve, pagare il bollo auto online è sempre e comunque la soluzione migliore praticabile.

Come eseguire il pagamento bollo auto

Pagando il bollo online si può risparmiare un bel po’ di tempo e anche se il pagamento del bollo auto non sarà comunque una cosa gradevole da fare perlomeno non comporterà altri disguidi. Per eseguire il pagamento bollo auto online è necessario possedere un conto Paypal, un conto corrente bancario oppure una carta prepagata o di credito. Ovviamente è indispensabile in tutti e tre i casi disporre di una somma di denaro sufficiente a completare l’operazione.

Come detto precedentemente pagare il bollo auto è possibile tramite il sito dell’ACI: una volta inseriti il numero di targa e la propria Regione di appartenenza verranno mostrati sullo schermo gli eventuali pagamenti da regolare. Cliccando su ”paga online” si andrà in un’altra schermata, dove verrà chiesto il metodo di pagamento preferito e dove, dopo la scelta, verranno richiesti i dati della carta, del conto corrente o di quello Paypal con cui concludere la transazione. Importante: attendere sempre il messaggio di conferma dell’avvenuto pagamento per non correre il rischio di lasciare scoperto il bollo auto.