Gianluigi Toccafondo. L’immagine in movimento” – Galleria Civica di Modena

images-vernice-fresca-
images-vernice-fresca-

Gianluigi Toccafondo. L’immagine in movimento
9 aprile – 20 agosto 2017
inaugurazione 8 aprile ore 18.00

Galleria Civica di Modena
Palazzina dei Giardini, corso Canalgrande, Modena

Inaugura sabato 8 aprile alle ore 18.00 alla Palazzina dei Giardini della Galleria Civica di Modena la mostra personale L’immagine in movimento di Gianluigi Toccafondo, artista poliedrico, pittore, illustratore e cineasta.

Nelle cinque sale dell’antica serra ducale saranno allestite circa 1000 opere che ripercorrono in particolare l’attività legata alla produzione di animazioni dell’artista sammarinese, dal 1989 al 2017.

«Il mio lavoro nasce all’interno del cinema – spiega Toccafondo – non ho quasi mai disegnato su carta bianca, parto sempre da un’immagine, spezzoni di film o scene girate da me con l’aiuto di operatori; faccio migliaia di fotografie, stampo su carta o su fotocopie, ci dipingo sopra con colori acrilici, matite o altro e modifico continuamente l’immagine fino a cambiare quasi completamente quella originaria; filmo i disegni con una verticale tradizionale in pellicola 35 mm e vedo il risultato in proiezione. Il risultato finale è un film d’animazione che conserva un movimento reale».

Il percorso di mostra, attraverso un flusso continuo di sequenze che partono dalle prime sperimentazioni fino agli ultimi disegni pensati per il Teatro dell’Opera di Roma e per il Bologna Jazz Festival, presenta diverse serie di disegni, la maggior parte dei quali utilizzati per la realizzazione di sequenze animate, cortometraggi, sigle per la televisione e il cinema, pubblicità e video-clip.

Nella cupola della palazzina verrà inoltre presentata una nuova opera, la sequenza di disegni realizzati per illustrare il racconto inedito di Ugo Cornia dal titolo Favola del gattino che voleva diventare il gatto con gli stivali, che sarà oggetto di un libro d’artista pubblicato in occasione della mostra.

Solo l’ultimo capitolo di una serie di lavori dedicati all’illustrazione di testi letterari, come nel caso delle invettive di Antonio Delfini, dell’Orlando Furioso e del mondo favolistico de Lo cunto de li cunti dello scrittore napoletano Gianbattista Basile.

Durante l’evento inaugurale sarà aperta al pubblico la sala conferenze della Bibioteca Delfini, in corso canalgrande 103 dove Gianluigi Toccafondo ha realizzato nel 2009 l’affresco digitale dedicato ad Antonio Delfini i cui originali sono esposti in mostra, nella sala sarà inoltre proiettato un filmato che racconta le fasi creative e di allestimento dell’insolita opera.