Sicurezza: Il Comune di Milano è pronto per l’arrivo del Papa

papa-francesco
papa-francesco

Il Comune di Milano è pronto per assicurare ai cittadini i servizi di sicurezza e viabilità necessari in occasione della visita del Papa a Milano il prossimo 25 marzo.
Ieri sera è stato raggiunto l’accordo con le organizzazioni sindacali sul protocollo d’intesa sulla gestione degli eventi per garantire il potenziamento dei servizi della Polizia Locale, del Nuir e della Protezione Civile. Su richiesta del Comune di Milano, la Prefettura e la Questura hanno inoltre riconosciuto a tutte le polizie locali coinvolte l’indennità di ordine pubblico.

“Ringraziamo la delegazione trattante del Comune di Milano – dice l’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza – per il buon lavoro fatto e le organizzazioni sindacali per la responsabilità dimostrata. Quello firmato ieri sera, tra l’altro, è un accordo quadro generale che affronta complessivamente tutti i grandi eventi che si svolgeranno a Milano. In questo modo si è provveduto a regolamentare una volta per tutte le diverse occasioni dove è necessario un impegno straordinario delle forze della Polizia Locale, del Nuir e della Protezione Civile”.

“Ringrazio in anticipo le donne e gli uomini – aggiunge il comandante della Polizia Locale Antonio Barbato – che saranno impegnati in maniera importante sui prossimi grandi eventi. Il loro lavoro permetterà di garantire un efficace servizio di sicurezza e viabilità ai cittadini, a partire già da domenica con la Stramilano, fino ai successivi eventi che seguiranno, compresa la visita del Santo Padre”.

Questa mattina in Giunta è stata inoltre approvato l’accordo di collaborazione tra la Regione Lombardia, il Comune di Milano e il Comune di Monza, per la sicurezza in occasione della visita del Papa.
Per l’attuazione dell’accordo, la Regione Lombardia riconosce fino a un massimo di 280 mila euro ai comuni sottoscrittori per le spese sostenute per il personale di Polizia Locale impiegato per l’evento.

Per quanto riguarda il Comune di Milano il contribuito sarà destinato a coprire solo parte dei costi, il resto sarà a carico dell’Amministrazione.

Inoltre per assicurare il coordinamento generale di tutte forze in campo per garantire la viabilità, la mobilità, il soccorso pubblico e la sicurezza, si attiverà presso la sala operativa di via Drago a Milano un unico centro di Coordinamento interforze per la gestione complessiva di tutti i soggetti coinvolti nell’evento.