Crescono ottimismo e risparmio nelle province lombarde

Camera-Commercio-Monza-Brianza
Camera-Commercio-Monza-Brianza

L’indagine condotta dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza in collaborazione con DigiCamere mette in evidenza una grande volontà dei lombardi di tornare a risparmiare. Il 2016 ha chiuso meglio dell’anno precedente con il 66% dei lombardi che hanno chiuso l’anno praticamente in pareggio, mentre l’anno precedente la percentuale si fermava al 57%. Il 22% del totale è riuscito anche a risparmiare. Per lo più si tratta di cifre non molto elevate, ma anche se si trattasse di investimenti di meno di 5000 euro il dato è comunque significativo, soprattutto perché anche in questo caso in crescita.

Non manca però chi invece ha visto scendere il proprio gruzzoletto: l’8% dei lombardi hanno dovuto utilizzare i propri risparmi per superare le spese dell’anno, mentre il 4% si è dovuto addirittura indebitare per far quadrare il bilancio. Nonostante questo predomina l’ottimismo sia per i privati che per le aziende: l’80% delle famiglie è convinta che il 2017 sarà un anno che offrirà migliori condizioni rispetto all’anno passato, e sul fronte degli imprenditori sono ben 9 su 10 quelli che pensano a un anno quantomeno stabile se non in crescendo.

Guardando la situazione a livello di province vediamo che quella con i più abili nel risparmiare è Bergamo, per la quale la percentuale di risparmio è stata del 28%, ben 6 punti percentuali sulla media lombarda. Per il livello di soddisfazione sull’anno appena chiuso troviamo in cima alla classifica Bergamo e Monza Brianza: per la prima il 72% delle famiglie si è detta soddisfatta per l’anno chiuso e molto ottimista per il 2017, mentre per la seconda la percentuale sale al 77%.Nella provincia di Varese l’ottimismo lascia spazio alla speranza di un miglioramento imminente con una percentuale di ben l’83%.

I più abili a chiudere invece in pareggio il bilancio personale o familiare sono i milanesi, con il 72% del totale seguiti dai bresciani con il 69%. In attesa delle dinamiche di un anno che inizia con una certa dose di instabilità, indubbiamente a dare conforto a chi ha sostenuto grandi sforzi e sacrifici negli anni passati, è il progressivo miglioramento messo a segno per il quinto anno consecutivo.