Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks

mariss-jansons---marco-borggreve-
mariss-jansons—marco-borggreve-

Tra i grandi direttori del nostro tempo Mariss Jansons, in gioventù allievo di Swarowsky e di Karajan e assistente di Mravinsky, Direttore del Concertgebouw dal 2004 al 2015 e del Bayerischer Rundfunk dal 2004, è uno dei più difficili da ascoltare in Italia, dove è presente solo in rare occasioni.

È quindi un’occasione preziosa e importante il concerto che lo vedrà, il prossimo 5 febbraio alle ore 15, dirigere la Sinfonia n° 9 di Gustav Mahler alla testa di una compagine come il Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, universalmente riconosciuta tra le migliori del mondo.

La tournée internazionale del Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks si apre il 29 e 30 gennaio al Musikverein di Vienna per proseguire il 31 alla Philharmonie de Paris, il 2 febbraio a Wrocław, il 3 a Katovice e, dopo la tappa del 5 alla Scala, il 6 alla Philharmonie de Luxembourg, per concludersi il 7 febbraio al Concertgebouw di Amsterdam.

Il concerto cade a pochi giorni dal ritorno alla Scala di Riccardo Muti con la Chicago Symphony Orchestra, e dai concerti della Stagione Sinfonica del Teatro con la Filarmonica della Scala diretta da Zubin Mehta, cui seguiranno dal 13 marzo quelli diretti da Myung-Whun Chung: un avvio d’anno che vede sul podio sinfonico in rapida successione il gotha mondiale dei direttori (ricordiamo anche la Stagione della Filarmonica, diretta il 30 gennaio da Riccardo Chailly) e che conferma la politica di ospitalità alla Scala delle maggiori orchestre internazionali avviata con il Festival delle Orchestre in occasione di Expo.