Guardie armate sui treni: positivo bilancio del progetto “tratta sicura”

alessandro sorte
alessandro sorte

“Sono 12.003 le persone trovate senza biglietto – in poco meno di 4 settimane – sui treni delle tratte Milano-Bergamo e Bergamo-Treviglio”.

Lo ha fatto sapere l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilita’, Alessandro Sorte, tracciando un primo bilancio della sperimentazione di ‘Tratta sicura’, il progetto portato avanti con Trenord e con la Polfer e grazie al quale, per un mese, il 75 per cento delle 104 corse giornaliere delle due direttrici sono presidiate da guardie giurate armate”. Di questi 12.000 fermati, 6.741 sono stati fatti scendere dal treno, 5.262 hanno invece regolarizzato la propria posizione e continuato il viaggio.

 “La settimana scorsa – ha continuato Sorte – sono state 2.196 le persone trovate senza biglietto. Di queste 1.174 hanno pagato e proseguito la corsa, mentre le altre 1.022 hanno abbandonato i treni. Rispetto dunque alle prime due settimane in cui abbiamo registrato una media di 4.000 ‘portoghesi’ alla settimana, i numeri si sono praticamente dimezzati”.

“Sicuramente un risultato importante – ha proseguito l’assessore – che ci consente di combattere l’evasione e, allo stesso, tempo di garantire spostamenti piu’ sicuri a chi usa il treno per andare a scuola o al lavoro. Rimane ancora tanto da fare, ma la strada intrapresa e’ sicuramente quella giusta”.